Sembra che Mario non sia più un idraulico

Sembra che Mario non sia più un idraulico

Una descrizione pubblicata sul sito di Nintendo del personaggio dei videogiochi Mario (quello di tutta la fortunatissima serie “Super Mario”) lascia intendere che la sua professione non sia più quella di idraulico, come era stato in passato.

La descrizione, tradotta in inglese dal sito Kotaku, dice che Mario è «un tipo molto sportivo, che gioca a tennis, baseball, calcio, corre in auto e fa tutte le cose più entusiasmanti. Infatti, sembra che in un tempo lontano lavorasse anche come idraulico…».

mario

Il personaggio di Mario, che era stato protagonista di un videogioco nel 1983, era noto a tutti per essere un idraulico e in molti dei giochi a lui dedicati la sua professione era sfruttata facendo muovere spesso il personaggio attraverso delle intricate reti di tubi. Shigeru Miyamoto – inventore del personaggio – ha comunque detto che con un altro nome, un personaggio molto simile a Mario era già stato usato nel 1981 per il videogioco “Donkey Kong” e in quel caso la sua professione era di carpentiere.

Il Fatto ha pubblicato un’inserzione a pagamento degli anti-vaccinisti

Il Fatto ha pubblicato un'inserzione a pagamento degli anti-vaccinisti

Sabato 2 settembre il Fatto ha pubblicato un annuncio a pagamento di Comilva, una delle principali associazioni italiane si oppongono alle vaccinazioni e in particolare alla recente legge che ne rende dieci obbligatorie. L’annuncio occupa un’intera pagina del quotidiano, in cui si afferma il legame tra autismo e vaccini; in realtà non esiste alcun legame dimostrato tra vaccinazioni e autismo. Il primo a inventare e suggerire questa correlazione fu un medico britannico, successivamente radiato dall’ordine e condannato per la truffa.

Gli autori dell’inserzione sottolineano più volte la loro certezza di un legame tra vaccini ed autismo. Tra le altre cose scrivono che «alla mamma e al papà non occorrono evidenze scientifiche»; che «per denunciare un rapporto di causa-effetto tra la vaccinazione e la malattia non serve il pronunciamento scientifico»; e infine che «i fatti contano più dell’evidenze scientifiche».

In Texas è stata effettuata una operazione alla Ace Ventura

In Texas è stata effettuata una operazione alla Ace Ventura

Uno dei problemi legati alle alluvioni causate dall’uragano Harvey in Texas è stato quello degli alligatori: a causa dell’innalzamento del livello delle acque alcuni sono finiti in aree abitate, dalle quali si tengono in genere lontani. Uno lungo quasi tre metri è stato trovato dentro una casa allagata a Humble. Diversi agenti della polizia sono dovuti intervenire insieme a due responsabili della protezione animali, che poi hanno liberato l’animale – che è stato immobilizzato ma era cosciente nel corso di tutta l’operazione – nel suo habitat.

Nuovo Flash