Il tweet del Barcellona a favore del referendum indipendentista in Catalogna

Il tweet del Barcellona a favore del referendum indipendentista in Catalogna

Dopo gli arresti e le perquisizioni eseguiti stamattina dalla Guardia civile spagnola negli edifici del governo catalano, la squadra di calcio del Barcellona – una delle più forti e famose al mondo – ha diffuso un comunicato stampa in cui appoggia la decisione della Catalogna di tenere il referendum per l’indipendenza, nonostante sia stato vietato dalle autorità spagnole. Nel comunicato, il Barcellona spiega di stare dalla parte «della democrazia, della libertà di espressione e del diritto all’autodeterminazione», e condanna «ogni atto che può limitare l’esercizio di questi diritti».

Il Barcellona e i suoi tifosi sono storicamente solidali alla causa catalana. La nazionale di calcio della Catalogna, che non è riconosciuta ufficialmente dalla FIFA ma che si raduna ogni anno per un’amichevole, è composta perlopiù di giocatori provenienti dalla prima squadra e dalle giovanili del Barcellona.

Questa intelligenza artificiale trasforma in 3D la foto della vostra faccia

Questa intelligenza artificiale trasforma in 3D la foto della vostra faccia

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Nottingham (Regno Unito) ha realizzato un sistema di intelligenza artificiale per ricostruire una faccia, nella sua tridimensionalità, partendo da una comune fotografia bidimensionale. La dimostrazione fa parte di una ricerca sulla difficoltà per creare una versione 3D delle facce senza ricorrere a strumenti di ripresa particolarmente raffinati, come quelli in grado di rilevare la profondità. La loro intelligenza artificiale ha imparato a riconoscere i volti e in seguito a realizzarne automaticamente una versione 3D. Il sistema un giorno potrebbe essere utilizzato per creare avatar più realistici, soprattutto per i visori per la realtà virtuale, ma anche per realizzare nuove applicazioni per le fotografie tridimensionali. Il sito dimostrativo è molto rudimentale, ma consente di provare a rendere 3D un qualsiasi ritratto, compreso il proprio naturalmente.

Non è stato Trump il primo a chiamare un leader nordcoreano “Rocket man”

Non è stato Trump il primo a chiamare un leader nordcoreano "Rocket man"

Ieri, di fronte all’Assemblea delle Nazioni Unite, Donald Trump è tornato ad utilizzare un nomignolo che aveva già usato su Twitter per riferirsi al dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-un. Trump lo ha chiamato “Rocket man”, cioè “uomo razzo”, un riferimento ai molti esperimenti missilistici compiuti negli ultimi anni dal regime nordcoreano. Nella stessa frase, Trump ha rivolto alla Corea del Nord una delle minacce più pesanti che siano mai state formulate da un presidente degli Stati Uniti negli ultimi decenni.

«Gli Stati Uniti hanno una grande forza e pazienza, ma se saranno costretti a difendere se stessi o i loro alleati, non avremo altra scelta che distruggere completamente la Corea del Nord. “Rocket man” è in una missione suicida per se stesso e per il suo regime»

Oggi il settimanale Economist ha voluto sottolineare che l’espressione “Rocket man” riferita a un leader nordcoreano non è farina del sacco di Trump. Nel 2006 fu proprio l’Economist a usare “Rocket man” su una sua copertina, riferendosi al padre dell’attuale dittatore, Kim Jong-il, morto nel 2011.

Nuovo Flash