Quante ore di corsi bisogna fare per assumere una ragazza delle pulizie per tre mesi

Quante ore di corsi bisogna fare per assumere una ragazza delle pulizie per tre mesi

Sta circolando molto online una lettera pubblicata oggi dal Corriere della Sera che mostra un pezzo di Italia che alcuni conoscono benissimo (quelli che ci hanno a che fare, perché gestiscono un’impresa) e di cui altri hanno spesso un’idea molto vaga e poco concreta (non tutti i corsi elencati dall’autore della lettera sono obbligatori, però).

Caro direttore, in questi giorni in cui si parla di voucher, le scrivo per raccontarle che cosa succede a una microimpresa come la mia, finora senza dipendenti, che decide di assumere un lavoratore stagionale a tempo determinato. Nel mio caso si tratta della ragazza delle pulizie che l’anno scorso ha lavorato per me con i voucher e che, prima ancora che si annunciassero tutti questi cambiamenti, avevo già deciso di confermare con un contratto per l’estate 2017, per fare le cose perbene e perché se lo merita. Il contratto sarà per 3 mesi e 15 giorni, part time, 20 ore settimanali.

Ecco però cosa mi succede ora: io divento — giustamente — datore di lavoro e, ai sensi del D.Lgs 81/08, ho tutta una serie di adempimenti in materia di sicurezza sul lavoro da rispettare, soprattutto corsi da frequentare. Nel mio caso specifico (azienda a rischio basso) mi aspettano: 16 ore corso Rspp (responsabile servizio prevenzione e protezione); 12 ore corso primo soccorso; 4 ore corso antincendio; 20 ore di corso per la sicurezza alimentare (solo per il fatto di essere titolare di un’attività dove si maneggiano alimenti preparati da altre aziende già a loro volta sicure e certificate: sostanzialmente metto in tavola prodotti confezionati e preparo caffé e cappuccino); 8 ore di corso di sicurezza sul lavoro per la dipendente; 32 ore di corso Rls (rappresentante dei lavoratori per la sicurezza) sempre per la dipendente.

(continua a leggere)

Una foto di Andrea Pirlo e Walter Veltroni insieme a New York

Una foto di Andrea Pirlo e Walter Veltroni insieme a New York

Andrea Pirlo, ex calciatore di Inter, Milan e Juventus, che gioca ancora a calcio con il New York City FC, ha pubblicato su Facebook una foto che lo ritrae con Walter Veltroni – politico, scrittore ed ex segretario del PD – nella sua casa di New York, scrivendo anche “Piacevole chiacchierata con Veltroni a NY”.

pirlo-veltroni-nyc

L’assistente per la casa di Google si è allargato un po’ troppo

L'assistente per la casa di Google si è allargato un po' troppo

Google Home, il dispositivo per la casa di Google che risponde ai comandi vocali, ha iniziato a proporre una specie di annuncio pubblicitario sul film Disney La Bella e la Bestia, con grande sorpresa e qualche fastidio da parte dei loro proprietari. La pubblicità è stata segnalata da numerosi utenti negli Stati Uniti, unico paese dove per ora si può acquistare Google Home. Chiedendo all’assistente vocale del dispositivo l’elenco degli impegni della giornata, in diversi hanno sentito un annuncio in coda alla lista con il messaggio: “Comunque, il film di Disney La Bella e la Bestia è nei cinema da oggi”, seguito da una serie di informazioni sulla trama.

La presenza del messaggio promozionale non è piaciuta a molti utenti, anche perché Google non ha mai detto formalmente che il suo assistente vocale avrebbe iniziato a fare pubblicità. Google Home del resto non è gratuito e viene venduto a quasi 130 dollari.

A The Verge, Google ha però negato che l’annuncio fosse di tipo pubblicitario e che sta ancora sperimentando diverse funzionalità del suo assistente per la casa. Il test non è andato come previsto e in molti hanno pensato di stare ascoltando una comune pubblicità.

Nuovo Flash