• Mondo
  • martedì 13 febbraio 2018

L’aereo precipitato domenica vicino a Mosca potrebbe esser caduto per un errore del pilota

Il Comitato di Aviazione Interstatale, l’agenzia che supervisiona l’aviazione civile nei paesi dell’ex Unione Sovietica, ha detto che l’aereo di linea russo precipitato domenica vicino a Mosca, causando la morte di 71 persone, potrebbe essere caduto perché il pilota si è dimenticato di azionare i comandi che riscaldano alcuni sensori di velocità impedendone il congelamento. Il ghiaccio avrebbe quindi causato un errore nella misurazione della velocità dell’aereo. L’aereo è precipitato poco dopo il decollo dall’aeroporto di Domodedovo, a Mosca: i piloti avevano impostato il pilota automatico, ma erano tornati ai comandi manuali quando si erano accorti che i dati sulla velocità non erano corretti.

(AP Photo/Alexander Zemlianichenko)