La creativa trovata di United Airlines per risparmiare carburante

La compagnia aerea statunitense sta usando una carta più leggera per la rivista offerta ai passeggeri, risparmiando così 640mila litri di carburante all'anno

(Scott Olson/Getty Images)

United Airlines, una delle più grandi compagnie aeree degli Stati Uniti e la terza al mondo per ricavi, ha trovato il modo di risparmiare sul carburante per i suoi aeroplani cambiando la carta che utilizza per Hemispheres, la rivista per i passeggeri che lascia su ogni sedile. La nuova carta è un po’ più leggera e la differenza le permetterà di risparmiare oltre 640mila litri di carburante ogni anno. Il minore consumo si traduce in un risparmio stimato intorno ai 290mila dollari, stando a una comunicazione interna di United, della quale ha dato conto il Los Angeles Times:

La compagnia aerea gestisce 744 aerei di varie dimensioni, con capacità tra 50 e 366 passeggeri ciascuno. Per un classico 737 che trasporta 179 passeggeri, la riduzione di peso equivale a circa 5 chilogrammi per volo.

La riduzione del carico ha interessato anche la vendita di prodotti a bordo, un’attività ormai comune a molte compagnie aeree che cercano di ricavare qualche soldo in più, di solito offrendo merce scontata grazie alle minori imposte. United ha smesso di vendere profumi, cioccolato e alcolici riducendo ulteriormente il peso superfluo sui suoi aeroplani. Questa decisione ha consentito di risparmiare 5,3 milioni di litri di carburante all’anno, pari a circa 2,3 milioni di dollari. È quindi probabile che United si sia fatta due conti e che le attività di vendita in volo rendessero meno di quanto costasse trasportare il materiale. I prodotti sono venduti ugualmente a bordo ma il ritiro avviene poi a terra, evitando di dover caricare la merce sul volo.

La rivista Hemispheres ha un peso intorno ai 200 grammi ed è piuttosto voluminosa, ma il fatto che United continui a produrla e a stamparla significa che produce qualche ricavo, per lo più legato alla pubblicità.

United ha un fatturato enorme, con ricavi che nel terzo trimestre del 2017 sono stati pari a 9,9 miliardi di dollari e profitti intorno a 637 milioni di dollari. Ciò non toglie che, come le altre compagnie aeree, l’azienda debba affrontare grandi spese e sia quindi sempre alla ricerca di soluzioni per risparmiare qualcosa. Oltre ad avere alleggerito la sua rivista e aver modificato la vendita dei prodotti in volo, United ha iniziato a rendere più compatti gli allestimenti dei suoi aeroplani, in modo da farci stare più passeggeri, soprattutto sulle rotte di media durata, dove posti meno confortevoli sono meglio sopportati dai passeggeri (a patto di non costare troppo).

Mostra commenti ( )