• Mondo
  • domenica 14 gennaio 2018

L’ex whistleblower Chelsea Manning ha presentato i documenti necessari per candidarsi al Senato nel Maryland (Stati Uniti)

L’ex whistleblower Chelsea Manning ha presentato i documenti necessari per candidarsi al Senato nel Maryland (Stati Uniti). Secondo i documenti ottenuti dai giornali, Manning ha intenzione di presentarsi col Partito Democratico. Il Maryland è uno stato saldamente Democratico ma difficilmente Manning riuscirà a farsi eleggere: dovrebbe sfidare l’attuale senatore Ben Cardin, tuttora molto popolare nello stato.

Manning, che ha 30 anni, è un’ex militare statunitense che nel 2013 era stata condannata a 35 anni di carcere per aver fornito a Wikileaks centinaia di migliaia di documenti e materiali riservati diffusi e pubblicati su Internet. Prima della sentenza era conosciuta col nome di Bradley, ma da allora ha detto di non riconoscersi più nel genere maschile. Dopo quattro anni di carcere, Barack Obama decise di commutare la sua pena con uno dei suoi ultimi atti da presidente.

(Thos Robinson/Getty Images for The New Yorker)