• Cultura
  • mercoledì 3 gennaio 2018

È morto Fred Bass, l’uomo che rese famosa la libreria Strand di New York

Fred Bass, l’uomo che ha trasformato la Strand nella libreria più famosa di New York, è morto oggi a 89 anni. Bass era il figlio di Benjamin Bass, che aveva aperto la libreria nel 1927 sulla Fourth Avenue: allora la strada era conosciuta come la Row Book, la fila dei libri, dato che ospitava una cinquantina di librerie.

Fred Bass iniziò a lavorarci a 13 anni e, tranne due anni che passò nell’esercito, non smise mai fino al novembre del 2017, quando andò in pensione. Nel 1956 divenne il direttore della Strand e spostò la sede nell’East Village, tra Broadway e la 12esima, dov’è ancora adesso.

La libreria all’epoca occupava parte del pianoterra di un negozio di vestiti ma rapidamente, grazie alla bravura di Bass, si espanse sempre di più finendo per occupare tutto il primo piano e poi, dagli anni Settanta, i primi tre piani. Sotto la guida di Bass la Strand passò da avere 70mila libri, quando stava nella Fourth Avenue, a mezzo milione negli anni Sessanta e poi a 2,5 milioni negli anni Novanta. Nel 1997 Bass comprò l’intero edificio per 8,2 milioni di dollari. La Strand è ancora considerata la più famosa e prestigiosa libreria indipendente di New York, sempre in mano alla stessa famiglia, con oltre 200 impiegati e che ormai vende un po’ di tutto: libri nuovi, usati, rari e antichi, e un’infinità di borse, magliette, adesivi, tazze e altri oggetti con sopra il suo logo.

Fred Bass con la figlia Nancy nella Strand, New York, 2007 (AP Photo/Mary Altaffer)