Il caos che vediamo ogni giorno, fotografato

Immagini iperrealistiche e coloratissime delle strade americane, scattate da Dennis Church

Da dodici anni Dennis Church fotografa la confusione delle strade americane, con immagini iperrealistiche e coloratissime. Church ha spiegato che nella sua serie AMERICOLOR prova a mettere in ordine la confusione di colori, messaggi e oggetti che si ammassano continuamente davanti ai nostri occhi: «Ogni giorno ci muoviamo attraverso una raffica di informazioni visive che si traduce in una cacofonia di architettura, pubblicità, natura, colori e simboli culturali: il tutto crea un paesaggio che è spesso caotico e monotono. Il mio intento è fare fotografie che organizzino questo caos in un’immagine che funzioni».
Church ha iniziato il progetto nel 2006 dopo aver comprato una macchina fotografica digitale. Ha deciso di scattare a colori dopo averlo sempre fatto in bianco e nero ha anche detto che il risultato sono spesso immagini strane, ma che per lui è importante giocare con la complessità delle scene e con la prospettiva: «Le macchine fotografiche descrivono per forza di cose la prospettiva da un solo punto di vista. Mi piace confondere le cose e mettere scene tridimensionali su un unico piano».

Recentemente due sue fotografie sono state inserite in una sorta di antologia sulla street photography, Bystander: A History of Street Photography con commenti del fotografo Joel Meyerowitz, che di lui ha scritto: «sembra che Dennis Church si concentri su come i livelli sovrapposti dell’arredamento urbano creano una confusione spaziale e una sorta di “caos visivo”, che incastra le cose in un giocoso tributo alla proliferazione della segnaletica e al movimento che avviene in strada».
Le foto di Church si possono guardare sul suo sito e anche sul suo profilo Instagram.

 

Mostra commenti ( )