Il disegno di legge che tutela gli orfani di femminicidio è stato approvato al Senato ed è diventato legge

Il Senato ha approvato oggi il disegno di legge che tutela i figli non economicamente autosufficienti della vittima di un omicidio commesso dal coniuge (anche se separato o divorziato), dal partner di un’unione civile (anche se cessata) o da una persona che è o è stata legata da una relazione affettiva e stabile convivenza. La legge prevede per esempio che nei confronti del famigliare per il quale è chiesto il rinvio a giudizio per omicidio venga sospeso il diritto alla pensione di reversibilità, che per un certo periodo di tempo verrà percepita dai figli della vittima. Lo stato si farà carico inoltre delle spese sia nel processo penale che in quello civile.

Il disegno di legge, pensato principalmente per tutelare gli orfani di femminicidio, è quindi diventato legge, visto che era già stato approvato con lo stesso testo a marzo dalla Camera.

(ANSA/ MASSIMO PERCOSSI)