• Mondo
  • domenica 17 dicembre 2017

Norbert Feher, sospettato di diversi omicidi tra cui quello di Budrio, ha accettato l’estradizione in Italia

Norbert Feher, 41enne serbo sospettato di tre omicidi in Spagna e di due in Italia, tra cui quello molto raccontato sui giornali del tabaccaio di Budrio, è stato interrogato al tribunale di Alcañiz, in Spagna, e ha accettato l’estradizione in Italia, dove era stato emesso nei suoi confronti un mandato di cattura internazionale. Feher, che è conosciuto sui giornali italiani – e ormai anche su quelli spagnoli – come “Igor il russo”, nonostante non si chiami Igor e non sia russo, ha detto di essere in Spagna dallo scorso settembre: in Italia è ricercato dall’inizio di aprile, quando commise i suoi omicidi in Emilia.

Feher ha accettato l’estradizione in Italia – gli imputati possono decidere di accogliere volontariamente la richiesta di altri paesi di processarli – ma prima dovrà attendere la sentenza spagnola sui reati di cui è accusato, ovvero l’omicidio di due poliziotti e di un contadino, che sono stati uccisi mentre lo stavano cercando nella zona intorno alla città di Teruel.

(ANSA/CARABINIERI)