• Media
  • martedì 12 dicembre 2017

La redazione di “pagina99” ha annunciato due giorni di sciopero dopo che tre dipendenti sono stati licenziati senza preavviso

La redazione di pagina99, settimanale di approfondimenti politici ed economici che esiste in diverse forme da circa quattro anni (all’inizio usciva come quotidiano), e che da altrettanti anni ha problemi a mantenersi e a trovare un modello economico sostenibile, ha annunciato due giorni di sciopero, oggi e domani, perché la società editoriale News 3.0 ha licenziato senza preavviso due giornalisti e un grafico. La redazione ha scritto:

Si chiude così nel più triste dei modi l’avventura di questo settimanale: da questa mattina non abbiamo più una persona che possa disegnare il giornale, non abbiamo più un caposervizio che coordini il lavoro e commissioni i pezzi ai collaboratori che, come abbiamo già denunciato, non vengono pagati da diversi mesi.

(…) A tutt’oggi nessuno ci ha detto come faremo il giornale, e cosa ne resta. Le lettere di licenziamento, in altre parole, hanno preceduto qualsiasi comunicazione alla redazione riguardo il futuro della testata.

(…) Contestiamo i licenziamenti e l’assemblea di redazione ha proclamato lo stato di agitazione e due giorni di sciopero, oggi e domani.
Ci spiace molto per i lettori che ci hanno dimostrato affetto e stima in queste settimane e che, al pari della redazione, meritavano più rispetto da parte dell’azienda che edita pagina99.