• Mondo
  • giovedì 7 dicembre 2017

C’è stata una grande manifestazione per la Catalogna, però in Belgio

Le foto delle migliaia di persone che si sono radunate a Bruxelles in sostegno dell'indipendenza e di Carles Puigdemont

(AP Photo/Virginia Mayo)

Oggi a Bruxelles, in Belgio, migliaia di persone hanno partecipato a una manifestazione per l’indipendenza della Catalogna e in sostegno del leader catalano Carles Puigdemont e degli altri quattro ministri del suo governo che come lui sono scappati in Belgio dopo la dichiarazione di indipendenza unilaterale della Catalogna, considerata illegale dalla Spagna.

Secondo la polizia belga alla manifestazione, che si è tenuta vicino alla sede dell’Unione Europea, hanno partecipato circa 45mila persone, compresi il leader catalano Carles Puigdemont e i ministri Lluis Puig Gordi, Clara Ponsati, Meritxell Serret e Antoni Comin. Oltre a sventolare bandiere catalane e a esibire cartelloni pro-indipendenza, in molti hanno criticato l’Unione Europea, accusata di non sostenere gli indipendentisti.

Martedì 5 dicembre la Corte Suprema spagnola ha ritirato il mandato di arresto europeo nei confronti di Puigdemont e dei quattro ministri, che sono accusati di ribellione e sedizione per l’organizzazione del referendum sull’indipendenza e la successiva dichiarazione unilaterale di indipendenza. Ieri Puigdemont, che a causa di un mandato di arresto nazionale rischia comunque di essere arrestato se tornasse in Spagna, ha fatto sapere che “per il momento” rimarrà a Bruxelles, anche in attesa del risultato delle elezioni in Catalogna del prossimo 21 dicembre.

Mostra commenti ( )