• Italia
  • mercoledì 6 dicembre 2017

Tentato omicidio è più grave di furto, fine

Mattia Feltri commenta reazioni e titoli alla condanna di un uomo che aveva sparato a un ladro dalla finestra di casa

Nella sua rubrica quotidiana in prima pagina sulla Stampa, Mattia Feltri commenta mercoledì alcune reazioni meravigliate (comprese quelle dei titoli di molti quotidiani dello stesso giorno) dalla sentenza che ha condannato un uomo che aveva sparato e ferito gravemente un ladro, in provincia di Brescia.

La notte del 29 gennaio 2016 a Calcinatello (Brescia) il signor Giuseppe Chiarini fu svegliato da un gran botto. Si affacciò alla finestra e vide un gruppo di ragazzi che stavano caricando su un furgone il bancomat sradicato dal muro. Siccome chiamare i carabinieri gli sembrava troppo burocratico, ha imbracciato un fucile e sparato alcuni colpi. Per fortuna non è un cecchino, e ha colpito uno solo dei malviventi, un romeno di vent’anni e alla gamba.
Ieri Chiarini ha patteggiato la pena per tentato omicidio a due anni e otto mesi, quattro mesi più alta di quella rimediata dal ragazzo romeno. È parsa una notizia sensazionale.

(continua a leggere sulla Stampa)

Mostra commenti ( )