• Italia
  • lunedì 27 novembre 2017

L’imprenditore Salvatore Ligresti è stato condannato in primo grado a 5 anni di carcere per aggiotaggio

L’imprenditore Salvatore Ligresti è stato condannato oggi in primo grado a cinque anni di carcere e 100mila euro di multa per aggiotaggio. La sentenza è stata pronunciata dalla prima sezione penale del tribunale di Milano e si riferisce alla gestione della società Premafin, quella con cui la famiglia Ligresti controllava la compagnia assicurativa Fondiaria Sai. Il processo ha riguardato alcune operazioni realizzate da due società finanziarie con sede alle Bahamas su titoli Premafin, nel periodo tra il 2 novembre 2009 e il 16 settembre 2010. Il tribunale ha condannato anche a 4 anni e 80mila euro di multa l’ex immobiliarista Giancarlo de Filippo e a 3 anni e 60mila euro di multa il fiduciario Niccolò Lucchini.

Ligresti era già stato condannato a sei anni di carcere per falso in bilancio e manipolazione del mercato nella gestione della compagnia assicurativa Fonsai.

Salvatore Ligresti (AP Photo/Luca Bruno)