• Sport
  • giovedì 2 novembre 2017

Gli Houston Astros hanno vinto le World Series, battendo i Los Angeles Dodgers in gara sette

Questa notte gli Houston Astros hanno vinto le World Series, le finali della MLB, il principale campionato di baseball statunitense, battendo nell’ultima gara delle finali i Los Angeles Dodgers. Per gli Astros è il primo titolo della loro storia, arrivato dopo una delle serie più competitive degli ultimi anni. Le World Series erano sul 3 a 3: ogni squadra aveva cioè vinto tre partite, portando quindi la serie alla decisiva gara 7, che si è giocata al Dodgers Stadium. Gli Astros hanno però giocato con una sicurezza inaspettata, visto che sulla carta erano meno forti e giocavano in trasferta, e hanno vinto la partita per 5 a 1.

Gli Houston Astros erano arrivati in finale battendo i New York Yankees in gara 7 delle finali dell’American League, mentre i Los Angeles Dodgers, vincitori della National League (l’altra lega della MLB), si erano qualificati dopo aver eliminato i campioni in carica dei Chicago Cubs, che l’anno scorso erano tornati alla vittoria dopo ben 108 anni. Le due squadre sono state le uniche – con i Cleveland Indians, eliminati ai quarti di finale dei playoff – a superare le 100 vittorie nel corso della stagione regolare, nella quale hanno dimostrato di essere le più forti e preparate dell’intero campionato. Nella storia del baseball è accaduto solo otto volte che due squadre con più di 100 vittorie stagionali si affrontassero alle finali, e non succedeva dal 1970. I Dodgers però erano considerati la squadra con la rosa più forte, anche se non vincono le World Series dal 1988.

I giocatori degli Houston Astros festeggiano dopo aver vinto le World Series. (Tim Bradbury/Getty Images)