A Bologna c’è la terza edizione di Biennale Foto/Industria

L'evento fotografico dedicato al lavoro e al mondo industriale, con 14 mostre in corso fino al 19 novembre

Michele Borzoni. Concorso per l'assunzione di 40 storici dell'arte da parte del Ministero per i beni e le attività culturali. 1550 candidati si iscrissero all'esame presso la nuova fiera di Roma (© MICHELE BORZONI/TERRAPROJECT)

A Bologna fino al 19 novembre si potrà visitare Biennale Foto/Industria, la mostra dedicata alla fotografia in ambito industriale. L’evento è organizzato dalla Fondazione MAST e si sviluppa in 14 mostre dislocate in diversi edifici storici della città, nei quali sono esposti i lavori di altrettanti importanti fotografi, tra cui Mimmo Jodice, Thomas Ruff, Yukichi Watabe e Josef Koudelka.

Il titolo di questa terza edizione di Biennale Foto/Industria è “Etica e estetica del lavoro”. Come l’edizione precedente, è diretta da François Hébel, per anni direttore del festival della fotografia di Arles. Hébel ha curato dodici delle quattordici mostre; le restanti due, dedicate ai fotografi Thomas Ruff e Carlo Valsecchi, sono state invece curate da Urs Stahel.

A eccezione della mostra su Thomas Ruff allestita al MAST – l’unica che proseguirà fino al 14 gennaio 2018 – tutte le altre si trovano nei musei e nei palazzi del centro storico di Bologna: al Museo Civico Archeologico si potranno vedere i paesaggi industriali fotografati dal ceco Josef Koudelka, al Teatro San Leonardo la solitudine degli operai sul luogo di lavoro ritratta dallo svedese Mårten Lange, mentre al Museo di Palazzo Poggi sarà esposto il lavoro del giapponese Yukichi Watabe, realizzato subito dopo la fine della Seconda guerra mondiale, quando seguì sul campo un ispettore di polizia impegnato in un’indagine.

Nei 39 giorni di esposizioni sono previsti anche eventi collaterali, come incontri e visite guidate con gli artisti, spettacoli teatrali, concerti, workshop per bambini e, durante il weekend, proiezioni di film biografici sulle vite di fotografi famosi, organizzate in collaborazione con la Cineteca di Bologna. Registrandosi sul sito di Biennale Foto/Industria si può ottenere il badge, che consente di visitare gratuitamente tutte le mostre e di prenotare gli eventi collaterali che verranno organizzati al MAST.

Mostra commenti ( )