• Mondo
  • lunedì 30 ottobre 2017

Dal 2018 in Arabia Saudita le donne potranno assistere agli eventi sportivi negli stadi

Dal 2018 le donne in Arabia Saudita potranno entrare negli stadi e assistere agli eventi sportivi insieme alle loro famiglie. Finora questa possibilità era stata loro vietata. La notizia è stata annunciata dal presidente dell’Autorità generale dello sport saudita, Turki al Asheikh: «Cominceremo a ristrutturare i principali stadi a Riad, Dammam e Gedda affinché possano ricevere le famiglie a partire dal 2018». All’interno degli stadi saranno anche creati spazi destinati a ristoranti, bar e negozi.

Lo scorso settembre, in occasione della festa nazionale dell’Arabia Saudita per celebrare l’anniversario della nascita della nazione, alle donne era stato permesso eccezionalmente di entrare per la prima volta allo stadio di Riad in uno spazio riservato alle famiglie, mentre il resto delle gradinate era rimasto a disposizione dei soli uomini, gli unici che fino a quest’anno potevano partecipare all’evento. Inoltre il 26 settembre Re Salman, il sovrano dell’Arabia Saudita, aveva emanato un decreto per concedere alle donne di guidare, abolendo un divieto che era diventato negli anni il simbolo della repressione e delle restrizioni che le donne subiscono nel paese. Negli ultimi mesi il regno saudita ha dimostrato di voler portare avanti delle riforme piuttosto significative, dal loro punto di vista, che fanno riferimento al piano presentato nell’aprile 2016 e che si chiama “Vision 2030”.

Una donna nello stadio di Riad 23 settembre 2017 (FAYEZ NURELDINE/AFP/Getty Images)