• Italia
  • domenica 22 ottobre 2017

Referendum per l’autonomia di Lombardia e Veneto: come e fino a quando si vota

A che ora aprono e chiudono i seggi e cosa bisogna portarsi dietro: le informazioni utili per votare ai referendum regionali

(ANSA/FLAVIO LO SCALZO)

In Lombardia e in Veneto oggi si tiene un referendum sull’autonomia delle due regioni. Entrambi i referendum hanno lo scopo di avviare una procedura prevista dalla Costituzione con la quale le regioni possono chiedere maggiore autonomia nella gestione delle proprie risorse. I referendum sono consultivi, e quindi non avranno esiti vincolanti né per le regioni né per il governo centrale: per questo si è discusso molto dell’opportunità di tenerli, e i critici hanno accusato i presidenti delle due regioni, che fanno parte entrambi della Lega Nord, di volere fare propaganda con fondi pubblici.

Sia in Veneto che in Lombardia i seggi rimarranno aperti dalle 7 alle 23. Per votare sarà necessario presentare un documento d’identità valido – non è necessario portare la tessera elettorale – ed essere iscritti alle liste elettorali di Lombardia o Veneto (cioè avere la residenza in una delle due regioni). Per chi abita a Milano, il Comune ha messo online un sito per individuare il proprio seggio.

In Lombardia per tutta la giornata di domenica sarà attivo un numero verde per chiedere informazioni sul voto. Qui c’è il fac simile della scheda che si troveranno davanti gli elettori veneti, mentre quelli lombardi voteranno con un tablet che troveranno al seggio.

Fra i due referendum ci sarà una differenza importante. In Lombardia non è necessario raggiungere il quorum per considerare valida la votazione. In Veneto la legge regionale prevede invece che per considerare valido il risultato debba esprimersi almeno il 50 per cento più uno dei votanti.

Mostra commenti ( )