Lufthansa ha concluso un accordo per acquistare buona parte dei beni di Air Berlin

Il CEO di Lufthansa, Carsten Spohr, ha confermato che la sua azienda acquisterà parte dei beni di Air Berlin, la compagnia aerea tedesca insolvente dall’estate in seguito alla decisione della sua principale azionista, Etihad Airways, di non offrire più aiuti economici per mantenerla attiva. Air Berlin è la seconda più grande compagnia aerea della Germania e negli ultimi anni si era sviluppata offrendo voli a basso costo, ma aveva dovuto fare i conti con una situazione finanziaria molto difficile. L’accordo per le cessioni sarà firmato oggi: Lufthansa spenderà circa 200 milioni di euro per 81 aeroplani di Air Berlin e ha in programma un piano di investimenti di 1,5 miliardi di euro nella compagnia aerea. L’accordo sarà sottoposto all’esame delle autorità antitrust dell’Unione Europea, che dovrebbero dare il loro consenso entro tre mesi. Air Berlin interromperà le attività il prossimo 28 ottobre, le sue rotte saranno sostituite da quelle di Lufthansa e della sua controllata low cost Eurowings.

(ROLAND WEIHRAUCH /GETTY)