È morta a 70 anni Anne Wiazemsky, attrice e scrittrice francese famosa per i film della Nouvelle Vague

Anne Wiazemsky, attrice francese conosciuta soprattutto per i suoi film della Nouvelle Vague e per quelli con Pier Paolo Pasolini, è morta giovedì a 70 anni. Wiazemsky era malata, ha detto suo fratello Pierre ad AFP, senza specificare di cosa soffrisse. Wiazemsky era stata sposata tra il 1967 e il 1979 con Jean-Luc Godard, uno dei più grandi registi della Nouvelle Vague, con il quale lavorò anche in diversi film, negli stessi anni: La cineseWeek-end, un uomo e una donna dal sabato alla domenica, One Plus One, Vento dell’Est, Vladimir et Rosa Crepa padrone, tutto va bene. Oltre ai film con Godard, Wiazemsky recitò anche in Teorema (1968) e in Porcile (1969) di Pier Paolo Pasolini, e in Il seme dell’uomo di Marco Ferreri. Smise di recitare alla fine degli anni Ottanta, dedicandosi principalmente all’attività di scrittrice, vincendo anche dei premi per i suoi romanzi Canines Il canto delle rane a Bajgora. Il suo ultimo libro è uscito nel 2013, e si intitola Un anno cruciale.