• Mondo
  • martedì 3 ottobre 2017

È morto l’ex presidente iracheno Jalal Talabani

Jalal Talabani, il sesto presidente dell’Iraq, in carica dall’aprile 2005 al luglio 2014, è morto in un ospedale a Berlino a 83 anni: la notizia è stata data dalla tv di stato irachena e dalle autorità curde. Talabani era curdo ed è stato il primo presidente non arabo del paese; è stato fondatore e leader di molti partiti indipendentisti curdi e fece parte del Consiglio ad interim che governò l’Iraq dopo la caduta di Saddam Hussein, nel 2003. Suo figlio più giovane, Qubad Talabani, è il vice primo ministro del Kurdistan Iracheno, una regione autonoma dell’Iraq dove si è da poco votato un referendum per l’indipendenza. Jalabani aveva gravi problemi di salute dal dicembre 2012, quando ebbe un infarto e fu ricoverato prima in un ospedale a Baghdad e poi a Berlino; ritornò in Iraq dopo un anno e mezzo di cure, nel 2014, e si dimise dalla presidenza.

Jalal Talabani all'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, nel 2011 (Spencer Platt/Getty Images)