Il reportage di Zoro su una barca che soccorre i migranti

È andato in onda ieri su La7 nella prima puntata del suo nuovo programma, ma è stato girato a luglio su una nave di SOS Méditerranée

Ieri su La7 è andata in onda la prima puntata del nuovo programma di Zoro, pseudonimo di Diego Bianchi. Si chiama “Propaganda Live” ed è molto simile a “Gazebo”, la trasmissione che Zoro conduceva fino a pochi mesi fa su Rai 3. La seconda parte di “Propaganda Live” è stata occupata quasi interamente da un lungo reportage realizzato da Zoro a luglio sulla Aquarius, una nave della ONG SOS Méditerranée che si occupa di soccorrere i migranti al largo delle coste della Libia. In questi mesi diversi giornalisti internazionali e italiani si sono imbarcati con le ONG che operano al largo della Libia, ma il reportage di Zoro è uno dei pochi in forma di video (oltre ad essere fra i più completi). Zoro è rimasto sulla nave per circa dieci giorni, e oltre alla vita dell’equipaggio ha documentato il soccorso di circa 460 migranti fino al porto di Pozzallo, in Sicilia.

Il reportage inizia intorno al minuto 1:12:00

SOS Méditerranée lavora in collaborazione con Medici Senza Frontiere, una delle più importanti e famose ONG italiane. Oggi la nave Aquarius di SOS Méditerranée è una delle poche rimaste al largo della Libia dopo l’introduzione del cosiddetto “codice di condotta delle ONG” da parte del governo italiano, che di fatto ha scoraggiato l’attività privata di ricerca e soccorso dei migranti.