• Cultura
  • venerdì 29 settembre 2017

Wilbur Smith pubblicherà otto libri con HarperCollins Italia

Il primo uscirà nel 2018, poi due all'anno: dal 1980 a ora i suoi libri erano usciti per Longanesi

Wilbur Smith a Roma nel 2011 (EPA/CLAUDIO PERI)

La casa editrice HarperCollins Italia ha acquistato i diritti per la pubblicazione in Italia di otto nuovi romanzi dello scrittore Wilbur Smith: il primo uscirà nell’autunno nel 2018, poi due ogni anno. L’accordo è stato concluso dall’amministratore delegato Laura Donnini con la casa editrice inglese Bonnier Zaffre, che detiene i diritti delle opere di Smith in tutte le lingue, e mostra l’intenzione di HarperCollins italiana di arricchire il proprio catalogo di narrativa internazionale. Dal 1980 Wilbur Smith – che ha 84 anni, è nato nell’attuale Zambia ed è uno degli scrittori più famosi al mondo – pubblicava con Longanesi, con cui aveva venduto più di 26 milioni di copie: «Smith non ha deciso di lasciare il vecchio editore perché scontento. Aveva solo voglia di rinnovamento», ha precisato Donnini in un’intervista al Corriere della Sera. Smith è autore di molti bestseller internazionali a partire da Il destino del leone del 1964, è stato tradotto in 25 lingue e ha venduto 130 milioni di copie in tutto il mondo.

Donnini è a capo di HarperCollins Italia dal febbraio 2016, dopo aver lavorato come amministratore delegato di Rcs Libri, incarico che aveva lasciato in seguito all’acquisizione di Rizzoli da parte di Mondadori. Si occupa di editoria dal 2001, iniziando nella casa editrice Harlequin Italia, che nel 2015 venne venduta da Mondadori a HarperCollins Publishers che ne fece la sua filiale italiana: inizialmente controllava le collane di romanzi rosa Harmony e HM, poi ha inserito titoli stranieri già pubblicati da HarperCollins e autori italiani di fiction e di non fiction. In quanto a Donnini, nel 2008 divenne amministratore delegato di Piemme, nel 2011 direttore generale di Mondadori Libri e poi nel 2013 arrivò a Rcs Libri.

 

Mostra commenti ( )