La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di Virginia Raggi per l’inchiesta sulla nomina di Renato Marra

La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio della sindaca di Roma, Virginia Raggi, per l’accusa di falso riguardo all’inchiesta sulla nomina di Renato Marra alla direzione Turismo del comune della capitale (Renato Marra è fratello di Raffaele Marra, ex capo del personale del comune di Roma arrestato lo scorso dicembre con l’accusa di corruzione). I pm hanno invece chiesto l’archiviazione per il reato di abuso d’ufficio, che riguarda invece la promozione di Salvatore Romeo a capo della segreteria politica. Virginia Raggi ha commentato la notizia su Facebook.