• Moda
  • martedì 26 settembre 2017

Le donne moderne di Louise Dahl-Wolfe

Fu una delle prime e più importanti fotografe di moda e portò in quel mondo uno sguardo moderno, fresco e americano

louise-dahl-wolfe-3

Il 20 ottobre verrà inaugurata al Fashion and Textile Museum di Londra la retrospettiva sulla fotografa statunitense Louise Dahl-Wolfe, una delle prime e più importanti fotografe di moda, che ha avuto un ruolo importante nel definire l’immagine della donna moderna e indipendente.

Dahl-Wolfe nacque nel 1895 ad Alameda, in California, e studiò all’istituto d’arte di San Francisco. Scoprì la fotografia nel 1921 attraverso i lavori di Anne Brigman – una fotografa che aderiva al movimento pittorialista, il cui obiettivo era elevare la fotografia al pari di altre arti come la pittura e la scultura – ma la fece diventare il suo lavoro solo nel 1933, quando una sua foto venne pubblicata su Vanity Fair.

Aprì il suo studio di New York poco tempo dopo e vi lavorò fino al 1960. È ricordata per aver collaborato a lungo (dal 1936 al 1958) con la rivista Harper’s Bazaar creando 86 copertine e lavorando a stretto contatto con la leggendaria giornalista Diana Vreeland. Oltre a portare un approccio contemporaneo e informale nel campo della fotografia di moda, Dahl-Wolfe ebbe un ruolo importante nello sviluppo dello stile personale delle modelle che fotografò, aiutando a creare la prima generazione di supermodelle: tra queste ci furono Suzy Parker, Jean Patchett e Mary Jane Russell, famosissime negli anni Cinquanta. A lei si deve anche l’introduzione di uno sguardo più moderno, rilassato e tipicamente americano nella fotografia di moda, all’epoca molto incentrata su un gusto più eurocentrico, elegante e a volte pomposo. Dahl-Wolfe iniziò a usare il colore e a scattare foto all’aperto, utilizzando la luce naturale, e viaggiando molto per allestire i suoi set fotografici, scegliendo destinazioni come Cuba, Tunisia, Sud America e Spagna.

La mostra al Fashion and Textile Museum avrà in esposizione più di cento fotografie, scattate da Dahl-Wolfe tra il 1931 e il 1959. Non sono solo foto di moda: tra i soggetti ci sono anche scrittori, scrittrici, stilisti e celebrità di Hollywood, come Bette Davis, Orson Welles e Vivien Leigh.

Mostra commenti ( )