• Sport
  • giovedì 21 settembre 2017

Zero tiri in porta

Numeri poco incoraggianti dall'ultima giornata di campionato, partendo dai tiri in porta della Fiorentina contro la Juventus

Blaise Matuidi e German Pezzella durante Juventus-Fiorentina (Gabriele Maltinti/Getty Images)

Se nella parte alta della classifica della Serie A le prime cinque squadre procedono tutte più o meno alla stessa velocità, lasciando ancora pochi punti per strada, ben altra storia è l’andamento delle ultime, che faticano sia a segnare che a guadagnare qualche punto. Ma anche squadre più attrezzate si trovano in grosse difficoltà a giocare con le prime, come dicono questi numeri:

0
Nei novanta minuti contro la Juventus, la Fiorentina di Stefano Pioli non ha mai tirato in porta. Nonostante la marcata differenza tra le due squadre, che in estate si è per giunta ampliata, e nonostante la Juventus abbia giocato con alcune riserve (Betancur, Asamoah, Sturaro), una squadra di metà classifica e con dei discreti talenti in squadra non è riuscita mai a tirare in porta, cosa che la dice lunga sul rapporto di forze in questa Serie A.

5
I gol subiti dal Crotone nella sconfitta in trasferta contro l’Atalanta, che ora la rendono la squadra con la seconda peggior difesa della Serie A. In cinque partite di campionato il Crotone ha guadagnato un solo punto e deve ancora vincere.

1
Riguarda sempre il Crotone, ed è l’unico gol segnato dalla squadra in cinque partite di campionato. Lo ha segnato Marco Tumminello ma è stato ininfluente per il risultato, dato che è arrivato quando l’Atalanta ne aveva già fatti quattro.

2
Sono i punti guadagnati complessivamente dalle ultime cinque squadre della Serie A nell’ultima giornata di campionato: il Genoa con il pareggio contro il Chievo e l’Hellas Verona con lo 0-0 contro la Sampdoria. Le prime cinque invece, dei 15 punti disponibili nell’ultima giornata ne hanno lasciati solo 2, ovvero il pareggio dell’Inter a Bologna.

Mostra commenti ( )