• Sport
  • lunedì 18 settembre 2017

Chiesa, Di Francesco e Simeone, di nuovo

In campo durante Fiorentina-Bologna di sabato sera c'erano i figli di tre grandi ex giocatori di Serie A

Giovanni Simeone e Federico Chiesa durante Fiorentina-Bologna (LaPresse)

Fiorentina-Bologna è stata uno degli anticipi del sabato della quarta giornata di Serie A. Uno degli aspetti più interessanti della partita è stata la presenza in campo, da titolari, di tre figli di famosi ex calciatori di Serie A che giocarono, e vinsero, negli anni Novanta, quando il campionato italiano era probabilmente il migliore al mondo. In campo per la Fiorentina c’erano infatti Federico Chiesa, figlio di Enrico, ex attaccante di Parma, Sampdoria e anche Fiorentina, e Giovanni Simeone, figlio dell’ex centrocampista argentino di Inter e Lazio Diego Simeone, ora allenatore dell’Atletico Madrid. Nel Bologna, invece, c’era Federico Di Francesco, esterno d’attacco figlio di Eusebio, attuale allenatore della Roma ed ex calciatore della stessa Roma e del Piacenza.

Giovanni Simeone è uno dei giovani attaccanti più promettenti della Serie A e del calcio argentino. Come calciatore ha poco a che vedere con il padre, grintoso mediano dotato di una resistenza sopra la media ma nonostante questo capace anche di segnare con una certa regolarità. Chi ci ha avuto a che fare dice che somiglia al padre soprattutto nell’impegno costante che fa vedere in allenamento e in partita, che probabilmente è una delle qualità che gli hanno permesso di arrivare fin qui pur non avendo un fisico eccezionale. Simeone ha segnato il suo primo gol con la Fiorentina la scorsa settimana nella vittoria per 5-0 contro l’Hellas Verona: quest’anno ci si aspetta che migliori i 12 gol segnati lo scorso anno in campionato con il Genoa.

Ma chi somiglia di più al padre è Federico Chiesa, che gioca come esterno d’attacco, posizione in cui anche Enrico poteva giocare pur non essendo il suo ruolo naturale. Fisicamente, padre e figlio sono identici e le movenze in campo sono molto simili. Entrambi inoltre sanno usare sia il destro che il sinistro. Contro il Bologna, Chiesa ha segnato il gol del vantaggio della Fiorentina, e in molti hanno notato la somiglianza del tiro e dell’esecuzione con alcuni gol segnati dal padre vent’anni fa.

Federico di Francesco ha invece 23 anni e gioca stabilmente nel Bologna dalla passata stagione. Nel corso degli ultimi mesi è migliorato molto: da esterno d’attacco nel tridente del Bologna, la scorsa stagione ha segnato 4 gol in 24 presenze e quest’anno, nei quattro incontri disputati fin qui, ha segnato un gol, peraltro molto bello, nel pareggio per 1-1 contro il Torino alla prima di campionato.

Mostra commenti ( )