• Cultura
  • giovedì 14 settembre 2017

Foto dalle vacanze dei cinesi in Vietnam

L'anno scorso sono stati 2,7 milioni, un fotografo vietnamita li racconta tra piscine, parchi divertimenti e pose imbarazzanti

(Linh Pham/Getty Images)

Negli ultimi anni il Vietnam è diventato una delle mete preferite dai turisti cinesi: l’anno scorso sono stati 2,7 milioni e la Cina è diventato il posto di provenienza della maggior parte delle persone che hanno visitato il paese. Oltre a molti vantaggi, questo fenomeno ha causato anche dei problemi, come il numero insufficiente di persone che parlano cinese e alcuni comportamenti fastidiosi dei turisti, come l’eccessivo chiasso e l’abitudine di sputare per strada. I giornali locali parlano anche dell’uso illegale di yuan, la moneta cinese, nei mercati locali, o di guide e agenzie cinesi senza autorizzazioni che accompagnano i turisti e forniscono informazioni false sul paese: per esempio che sia di fatto dipendente dalla Cina e che ci siano luoghi che le appartengono realmente, come la spiaggia bianca di Da Nang, soprannominata dai soldati statunitensi durante la guerra “spiaggia della Cina”. Non c’è dubbio però che le foto delle vacanze dei turisti cinesi siano particolarmente riuscite, come mostra il progetto realizzato dal fotografo vietnamita Linh Pham: in posa sugli scogli, in acqua sui gonfiabili, in file compatte o disarticolate alla cassa e ai buffet, tra costumi colorati, ombrellini, parchi divertimenti e molta goffaggine.

Mostra commenti ( )