C’è stata una grande fuga di notizie sui nuovi iPhone

Una delle versioni finali di iOS 11 è finita online e ci sono dentro molte cose sugli attesi iPhone 8 e sull'iPhone X (se si chiamerà così)

I nuovi iPhone, che saranno presentati domani da Apple nel corso di un atteso evento speciale nella sua nuova sede di Cupertino (California), si chiameranno iPhone 8, iPhone 8 Plus e iPhone X, almeno stando alle ultime notizie circolate nel fine settimana e basate sulla versione più recente di iOS 11, il prossimo sistema operativo degli smartphone e dei tablet di Apple. Il contenuto della “Golden Master” (GM) – di solito la versione finale del sistema operativo prima della sua distribuzione – doveva rimanere riservato fino alla presentazione di domani, ma un link per scaricarlo è comparso per alcune ore su Reddit, offrendo numerose anteprime sul sistema operativo e diversi indizi sui nuovi iPhone. Molte informazioni, compreso il nome “iPhone X”, erano già state anticipate nelle scorse settimane sulla base di altre fonti interne, ma l’analisi della GM ha comunque portato a qualche sorpresa, come per esempio una funzione per creare e condividere emoji animati (“Animoji”) e a informazioni sui prossimi Apple Watch.

iPhone X?
Sembra quindi confermato che Apple domani presenterà tre diversi modelli di iPhone, quindi uno in più del solito rispetto alle presentazioni degli scorsi anni. Gli iPhone 8 e 8 Plus saranno un’evoluzione dell’attuale iPhone 7: manterranno quindi le stesse dimensioni e gli schermi Retina LCD. L’iPhone X sarà un modello completamente nuovo, con schermo OLED più grande e che occupa quasi interamente la parte frontale del telefono. Il nome “iPhone X” potrebbe essere provvisorio e cambiato da Apple prima della sua messa in vendita, che dovrebbe avvenire in ritardo rispetto a quella degli iPhone 8 e 8 Plus. (Consapevoli che potrebbero ancora cambiare, in questo articolo continueremo a usare questi nomi e numeri, per praticità.)

Schermo
La GM finita online è stata scaricata e analizzata da diversi sviluppatori e appassionati di tecnologia, e c’è dentro un po’ di tutto. Sono stati notati, per esempio, una serie di nuovi sfondi pensati appositamente per l’iPhone X. Di dimensioni un po’ diverse da quelle degli attuali iPhone, alcuni hanno una dominante di nero che sembra essere pensata proprio per gli schermi OLED, che rendono il nero molto meglio rispetto agli LCD (semplificando, gli LCD sono retroilluminati da un pannello aggiuntivo, del quale bloccano parzialmente la luce per rendere il nero, gli OLED non sono retroilluminati e semplicemente non attivano la porzione di schermo dove c’è il nero, rendendolo più realistico). La risoluzione dello schermo OLED degli iPhone X dovrebbe essere di 1125 x 2436 pixel (gli attuali iPhone 7 LCD sono 1334 x 750).

Nelle icone contenute in iOS 11 sono inoltre visibili diverse elaborazioni che mostrano il nuovo iPhone stilizzato. Le immagini confermano uno schermo su tutta la parte frontale, con una piccola barra in alto priva di OLED, lasciata per la fotocamera frontale e altri sensori.

Riconoscimento facciale
Nella GM di iOS 11 c’è anche la conferma che gli iPhone X avranno un sistema per il riconoscimento facciale (“Face ID”), che con ogni probabilità sostituirà il sensore delle impronte digitali (“Touch ID”) per sbloccare lo smartphone. L’anticipazione era già circolata la settimana scorsa, ora il sistema operativo dà altre conferme. Dalle impostazioni si potrà seguire una procedura guidata per insegnare a Face ID a riconoscere la propria faccia, inquadrandola con diverse angolazioni tramite la fotocamera frontale del telefono. Una volta impostata, per sbloccare l’iPhone basterà rivolgere lo schermo verso il proprio viso.

Tasto Home
Per gli iPhone X, Apple ha rinunciato a Touch ID e al tasto Home (che diventa virtuale) per lasciare più spazio allo schermo. La parte inferiore dello schermo conterrà comunque un’area dinamica, che potrà quindi essere utilizzata per uscire dalle app e tornare alla schermata principale, come si è sempre fatto con il tasto Home.

Tasto laterale
Il tasto sul lato destro dell’iPhone X, quello che sugli attuali modelli serve per bloccare lo schermo e accendere e spegnere il telefono, potrebbe ereditare qualche funzione del tasto Home, rimosso dallo smartphone. Con un doppio clic, per esempio, si potranno attivare le funzioni per i pagamenti con Apple Pay, più o meno come avviene con il tasto laterale degli Apple Watch. Il tasto potrà anche essere usato per attivare Siri.

Animoji
Apple ha lavorato a un nuovo set dei suoi emoji, rendendoli tridimensionali e animati. La funzione potrà essere utilizzata all’interno dell’app Messaggi e gli emoji potranno essere animati seguendo il movimento del proprio viso e le espressioni che si fanno quando ci si riprende.

Memoria RAM
iPhone 8: 2 GB
iPhone 8 Plus: 3 GB
iPhone X: 3 GB

Fotocamera
La fotocamera posteriore dell’iPhone X sarà da 12 megapixel e potrà registrare video in 4K a una velocità di 60 fotogrammi al secondo, e video in HD (1080p) a 240 fotogrammi per secondo. La fotocamera frontale, quella per i selfie, sarà da 7 megapixel e non dovrebbe essere 4K, come era stato ipotizzato nelle scorse settimane.

AirPods
Nella GM di iOS 11 ci sono anche riferimenti a una nuova versione degli AirPods, gli auricolari senza fili di Apple. La novità dovrebbe riguardare più che altro la loro custodia, che ha all’interno una batteria per ricaricare gli auricolari: l’indicatore di carica è stato spostato nella sua parte frontale, in modo da rendere più semplice il suo utilizzo.

Apple Watch
Una nuova versione dello smartwatch di Apple sarà esteticamente simile agli attuali orologi, ma con una antenna LTE (4G) per la telefonia mobile. Questa soluzione dovrebbe rendere gli Apple Watch più indipendenti dagli iPhone cui sono collegati per scaricare dati ed effettuare telefonate.

Continua sul Post