• Cultura
  • mercoledì 23 agosto 2017

Le migliori 101 commedie di sempre

Scelte da 253 critici di tutto il mondo, ma sentitevi comunque liberi di dire che non ne capiscono nulla

(Da "l dottor Stranamore - Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba")

Un anno fa BBC compilò, insieme a 177 critici da tutto il mondo, la classifica dei migliori 100 film del 21esimo secolo: vinse Mulholland Drive. Ora BBC ha invece chiesto a 253 critici – 118 donne e 135 uomini – di 52 paesi diversi di rispondere alla domanda «Quale pensi siano le migliori 10 commedie di sempre?», per comporre la classifica delle migliore 100 commedie della storia del cinema. Ha vinto A qualcuno piace caldo.

Valeva un po’ tutto, perché BBC ha lasciato ai critici la libertà di decidere da loro cosa fosse una commedia (c’è anche Pulp Fiction, per dire); ha solo chiesto a ogni critico di fare una classifica un po’ personale, fatta col cuore e non solo con la testa. Una volta ricevute tutti le classifiche da 10 film, BBC le ha messe insieme per fare quella dei migliori 100: a ogni film messo al primo posto ha dato 10 punti, al secondo nove e così via; per poi sommarli tutti. I due film al centesimo posto (Re per una notte e L’idolo delle donne) erano a pari merito, ed è quindi diventata la classifica delle 101 migliori commedie di sempre. Il film più recente è Vi presento Toni Erdmann, quello messo meglio tra quelli fatti nel 21esimo secolo è Anchorman – La leggenda di Ron Burgundy, al 33º posto. C’è anche qualche film italiano: Amarcord, Divorzio all’italiana e I soliti ignoti.

BBC ha anche notato cose interessanti dal punto di vista geografico: ai francesi Woody Allen piace molto meno di quanto si pensi, ai critici dell’Oceania piace tantissimo Buster Keaton, L’aereo più pazzo del mondo sembra piacere molto di più a chi parla inglese, agli asiatici piacciono molto i film muti (Tempi moderni era primo tra i critici dell’Asia del sud ma è tredicesimo nella classifica finale), molti europei hanno votato A qualcuno piace caldo. 

Si sono viste differenze anche nelle classifiche fatte dalle donne e dagli uomini: alle donne tende a piacere molto Ragazze a Beverly Hills, Harry ti presento Sally, Il grande dittatoreMean Girls; agli uomini Tempo di divertimento, Animal house e Ricomincio da capo.

1. A qualcuno piace caldo (Billy Wilder, 1959)

2. Il dottor Stranamore – Ovvero: come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba (Stanley Kubrick, 1964)

3. Io e Annie (Woody Allen, 1977)

4. Ricomincio da capo (Harold Ramis, 1993)

5. La guerra lampo dei Fratelli Marx (Leo McCarey, 1933)

6. Brian di Nazareth (Terry Jones, 1979)

7. L’aereo più pazzo del mondo (Jim Abrahams, David Zucker e Jerry Zucker, 1980)

8. Tempo di divertimento (Jacques Tati, 1967)

9. This Is Spinal Tap (Rob Reiner, 1984)

10. Come vinsi la guerra (Clyde Bruckman e Buster Keaton, 1926)

11. Il grande Lebowski (Joel and Ethan Coen, 1998)

12. Modern Times (Charlie Chaplin, 1936)

13. Vogliamo vivere (Ernst Lubitsch, 1942)

14. La signora del venerdì (Howard Hawks, 1940)

15. Monty Python e il Sacro Graal (Terry Gilliam and Terry Jones, 1975)

16. Il grande dittatore (Charlie Chaplin, 1940)

17. Susanna! (Howard Hawks, 1938)

18. La palla nº 13 (Buster Keaton, 1924)

19. Lady Eva (Preston Sturges, 1941)

Dal 20º al 29º

20. Mezzogiorno e mezzo di fuoco (Mel Brooks, 1974)
21. Luci della città (Charlie Chaplin, 1931)
22. Frankenstein Junior (Mel Brooks, 1974)
23. Hollywood Party (Blake Edwards, 1968)
24. Shakespeare a colazione (Bruce Robinson, 1987)
25. La febbre dell’oro (Charlie Chaplin, 1925)
26. Mio zio (Jacques Tati, 1958)
27. L’appartamento (Billy Wilder, 1960)
28. Accadde una notte (Frank Capra, 1934)
29. Harry ti presento Sally (Rob Reiner, 1989)

Dal 30º al 39º

30. Le vacanze di Monsieur Hulot (Jacques Tati, 1953)
31. Tootsie (Sydney Pollack, 1982)
32. Arizona Junior (Joel and Ethan Coen, 1987)
33. Anchorman – La leggenda di Ron Burgundy (Adam McKay, 2004)
34. Ragazze a Beverly Hills (Amy Heckerling, 1995)
35. Cantando sotto la pioggia (Stanley Donen and Gene Kelly, 1952)
36. Un pesce di nome Wanda (Charles Crichton and John Cleese, 1988)
37. I dimenticati (Preston Sturges, 1941)
38. Scandalo a Philadelphia (George Cukor, 1940)
39. Una notte all’opera (Sam Wood and Edmund Goulding, 1935)

Dal 40º al 49º

40. Per favore, non toccate le vecchiette  (Mel Brooks, 1967)
41. Borat – Studio culturale sull’America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistan (Larry Charles, 2006)
42. L’orribile verità (Leo McCarey, 1937)
43. M*A*S*H (Robert Altman, 1970)
44. Le amiche della sposa (Paul Feig, 2011)
45. I soliti ignoti (Mario Monicelli, 1958)
46. Pulp Fiction (Quentin Tarantino, 1994)
47. Animal House (John Landis, 1978)
48. Mancia competente (Ernst Lubitsch, 1932)
49. Il fascino discreto della borghesia (Luis Buñuel, 1972)

Dal 50º al 59º

50. Donne sull’orlo di una crisi di nervi (Pedro Almodóvar, 1988)
51. Le sette probabilità (Buster Keaton, 1925)
52. L’impareggiabile Godfrey (Gregory La Cava, 1936)
53. The Blues Brothers (John Landis, 1980)
54. Harold e Maude (Hal Ashby, 1971)
55. Campioni di razza (Christopher Guest, 2000)
56. Dentro la notizia – Broadcast News (James L Brooks, 1987)
57. Mean Girls (Mark Waters, 2004)
58. Zelig (Woody Allen, 1983)
59. Vi presento Toni Erdmann (Maren Ade, 2016)

Dal 60º al 69º

60. L’alba dei morti dementi (Edgar Wright, 2004)
61. Team America: World Police (Trey Parker, 2004)
62. What We Do in the Shadows (Jemaine Clement and Taika Waititi, 2014)
63. Arsenico e vecchi merletti (Frank Capra, 1944)
64. Fratellastri a 40 anni (Adam McKay, 2008)
65. Palla da golf (Harold Ramis, 1980)
66. Hot Fuzz (Edgar Wright, 2007)
67. I figli del deserto (William A Seiter, 1933)
68. Ninotchka (Ernst Lubitsch, 1939)
69. Amore e guerra (Woody Allen, 1975)

Dal 70º al 79º

70. In the Loop (Armando Iannucci, 2009)
71. I Tenenbaums (Wes Anderson, 2001)
72. Una pallottola spuntata (David Zucker, 1988)
73. Le Folli Notti del dr Jerryll (Jerry Lewis, 1963)
74. Una poltrona per due (John Landis, 1983)
75. Ritrovarsi (Preston Sturges, 1942)
76. Partita a quattro (Ernst Lubitsch, 1933)
77. Divorzio all’italiana (Pietro Germi, 1961)
78. La storia fantastica (Rob Reiner, 1987)
79. La cena dei cretini (Francis Veber, 1998)

Dall’80º all’89º

80. Impiegati… male! (Mike Judge, 1999)
81. Tutti pazzi per Mary (Bobby and Peter Farrelly, 1998)
82. Top Secret! (Jim Abrahams, David Zucker and Jerry Zucker, 1984)
83. Preferisco l’ascensore (Fred C Newmeyer and Sam Taylor, 1923)
84. Sognando Broadway (Christopher Guest, 1996)
85. Amarcord (Federico Fellini, 1973)
86. Sangue blu (Robert Hamer, 1949)
87. Gli uomini preferiscono le bionde (Howard Hawks, 1953)
88. Zoolander (Ben Stiller, 2001)
89. Le margheritine (Vera Chytilová, 1966)

Dal 90º fino ai centesimi

E la classifica delle 10 commedie preferite di ognuno dei 253 critici che hanno partecipato è qui.

90. È ricca, la sposo e l’ammazzo (Elaine May, 1971)
91. Ma papà ti manda sola? (Peter Bogdanovich, 1972)
92. L’angelo sterminatore (Luis Buñuel, 1962)
93. South Park – Il film: più grosso, più lungo & tutto intero (Trey Parker, 1999)
94. Rushmore (Wes Anderson, 1998)
95. Ghostbusters (Ivan Reitman, 1984)
96. Nata ieri (George Cukor, 1950)
97. La scala musicale (James Parrott, 1932)
98. Una notte da leoni (Todd Phillips, 2009)
99. Lo straccione (Carl Reiner, 1979)
100. Re per una notte (Martin Scorsese, 1982)
100. L’idolo delle donne (Jerry Lewis, 1961)

Mostra commenti ( )