Corridore incidente
  • Mondo
  • sabato 12 agosto 2017

L’uomo arrestato con l’accusa di aver spinto una donna nel traffico a Londra dice di essere innocente

Corridore incidente

Un uomo statunitense arrestato dalla polizia di Londra con l’accusa di aver spinto una donna nel traffico sul ponte di Putney, a Londra, ha detto di essere innocente, e di non essere quello che appare nel video diffuso dalla polizia di Londra che mostra l’incidente. L’uomo – che si chiama Eric Bellquist, ha 41 anni, è dirigente di un private equity e vive a Londra – ha detto di poter provare che si trovava negli Stati Uniti il giorno dell’incidente, lo scorso 5 maggio. Oggi la polizia di Londra ha detto di aver escluso Bellquist dalle indagini perché ha accertato che non era lui l’uomo del video.

Dai filmati di sicurezza si vede chiaramente che la donna non ingombrava affatto il cammino dell’uomo che però, ugualmente, l’ha spinta per terra con un colpo molto secco e violento. La donna è caduta all’indietro ed è finita sulla traiettoria di un autobus che stava passando proprio in quel momento. Soltanto grazie ai riflessi dell’autista, che ha immediatamente sterzato, la donna non è stata colpita.

I passeggeri sono immediatamente scesi per aiutare la donna a rialzarsi. Circa 15 minuti dopo, l’uomo che l’aveva spinta è ripassato nello stesso punto. Lei ha cercato di parlargli, ma lui l’ha semplicemente ignorata, proseguendo la sua corsa. La polizia di Londra ha chiesto a chiunque riconosca l’uomo nei filmati di farsi avanti e denunciarlo.