snapchat

Le azioni della società di Snapchat hanno perso il 17 per cento

snapchat

Le azioni di Snap Inc. hanno perso il 17 per cento dopo la diffusione di dati non del tutto convincenti sull’andamento di Snapchat, il popolare social network di proprietà della società. Dopo la quotazione in borsa dello scorso marzo, Snap non è andata benissimo: soprattutto per un rallentamento della crescita di Snapchat e un conseguente calo dei ricavi per la società. Gli analisti si aspettavano che il numero di utenti attivi ogni giorno sul social network raggiungesse entro l’estate i 175,2 milioni, ma Snapchat può al momento contare solo su 173 milioni di utenti attivi ogni giorno. Le azioni di Snap, di conseguenza, sono scese a un valore di 12 dollari l’una, la metà di quello che avevano dopo il primo ottimo giorno di contrattazioni. Per tranquillizzare gli investitori, i due fondatori di Snapchat Evan Spiegel e Bobby Murphy hanno detto che non venderanno azioni della società, nonostante sia scaduto il divieto di vendita imposto per i primi mesi dopo la quotazione in borsa.

(Carl Court/Getty Images)