meteo_italia

Come informarsi sul meteo online evitando allarmismi e fregature

Lo abbiamo chiesto al meteorologo Paolo Sottocorona, che consiglia di lasciar perdere la maggior parte dei siti più famosi

meteo_italia
Alcune cartine con le previsioni del tempo del sito dell'Aeronautica Militare

Il caldo di queste ultime settimane ha fatto crescere di nuovo l’attenzione sui servizi di previsioni meteo e su come alcuni di essi creino in certi casi allarmismi inutili o convinzioni errate, con la complicità dei giornali. Il Post ha chiesto al meteorologo Paolo Sottocorona, noto per occuparsi delle previsioni del tempo su La7 da molti anni, qual è la cosa migliore da fare per informarsi sul meteo invece che affidarsi semplicemente alla barra di ricerca di Google e ai siti che urlano di più.

Il consiglio di Sottocorona – che in un’intervista pubblicata sul sito Sapiens ha definito i servizi meteorologici online «una giungla» – è consultare il sito delle previsioni dell’Areonautica Militare italiana. Per due ragioni: perché di previsioni migliori sull’Italia non se ne possono trovare (al massimo di equivalenti) e perché cercandone altrove si rischia di finire in alcuni siti che usano titoli esagerati e scorretti per ottenere più clic.

Di siti con le previsioni meteo ce ne sono tantissimi: per la maggior parte si limitano a pubblicare le semplici cartine con le icone del sole, delle nuvole e della pioggia – non quelle, più complesse da leggere, che usano i meteorologi – e ad aggiungere qualche informazione. Questi siti, alcuni dei quali sono gestiti da semplici appassionati, non fanno le previsioni in proprio ma prendono in modo automatico e diffondono quelle fatte da altri, per esempio il canale televisivo americano Weather Channel, lo stesso da cui vengono le previsioni del tempo che si trovano sugli iPhone. Le fonti usate da questi siti sono più o meno le stesse e per questa ragione non ci sono molte differenze tra un sito e l’altro. Tutti propongono le previsioni in modo molto semplice, senza fare analisi ulteriori sui dati a disposizione, cosa che sarebbe molto complesso e dispendioso fare in termini di tempo; al massimo propongono delle elaborazioni grafiche divulgative dei dati come fa il sito Centro Meteo, gestito da una specie di fan club di Sottocorona.

L’unica distinzione che si può fare tra questi siti, secondo Sottocorona, è quella tra chi dà le previsioni meteo così come sono e chi ci ricama attorno dei falsi allarmi. Un altro comportamento poco onesto di alcuni siti è promettere previsioni del tempo affidabili con un mese di anticipo oppure di ora in ora: questo tipo di previsione non è affidabile perché non esiste. Non si possono fare previsioni del tempo in anticipo di trenta giorni, e nemmeno di quindici: se un sito vi dice come sarà il tempo fra più di sei o sette giorni, vi sta prendendo in giro. Un’altra cosa scorretta che fanno alcuni siti – per dare l’impressione di essere più affidabili – è cambiare le previsioni per il giorno in corso se il tempo si rivela diverso da quello annunciato: per esempio se a Roma era previsto “sole” per tutta la mattina e alle 10 comincia a piovere, questi siti modificano le previsioni per le ore successive alle 10. Non si fa così: quello è il cosiddetto “tempo in atto”, che infatti sul sito dell’Aeronautica Militare ha una sezione riservata, utile soprattutto per chi sta viaggiando e vuole sapere che tempo farà al suo arrivo.

Un’altra cosa di cui dovete diffidare sono le previsioni ora per ora: anche queste non sono possibili con i modelli meteorologici di cui disponiamo. Bisogna quindi diffidare delle previsioni che variano dettagliatamente da un’ora all’altra. Sui modelli meteorologici, Sottocorona ha spiegato che ce ne sono tre che vengono usati nel mondo e non bisogna credere a chi si vanti di usarne uno alternativo: una previsione affidabile si ottiene quando usando tutti e tre questi modelli si ottiene la stessa previsione.

Poi ci sono i siti più grossi, quelli di chi le previsioni del tempo le fa davvero. Quello dell’Aeronautica Militare non è l’unico ma è il più importante tra quelli italiani, e rimanda a un sito dove si possono consultare le previsioni del tempo per gran parte del mondo: è il sito del Servizio di Informazione Meteorologica Mondiale (WWIS) dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM) che si basa sui dati forniti dalle istituzioni di meteorologia di 135 diversi paesi.

Sottocorona ha detto che per chi non è esperto di meteorologia è difficile capire non solo l’affidabilità delle diverse previsioni disponibili ma anche «l’onestà» di chi le pubblica, e per questo la cosa migliore è affidarsi ai siti istituzionali come quello dell’Aeronautica Militare (per cui peraltro Sottocorona ha lavorato per venticinque anni). Il sito dell’Aeronautica pubblica cartine da esperti di meteorologia ma già nella homepage ha anche le classiche icone dei soli e delle nuvole, quindi non è di difficile consultazione. Ovviamente non sempre le previsioni riflettono quello che poi succede, ma questa cosa è normale e dipende da come è fatta la meteorologia: è una scienza stocastica, cioè basata su leggi probabilistiche.

Insomma, per le previsioni meteo di oggi, cliccate qui.

Mostra commenti ( )