• Mondo
  • venerdì 4 agosto 2017

Il principe di Danimarca non vuole essere seppellito vicino a sua moglie, la regina

È arrabbiato perché in tutti questi anni non lo ha mai nominato re consorte, lasciandolo principe

(MARIE HALD/AFP/Getty Images)

Il principe consorte di Danimarca Henrik ha detto di non voler essere seppellito vicino a sua moglie, la regina Margherita II, perché è «infelice» di non essere mai stato nominato re consorte. Henrik ha 83 anni e ha sposato la regina nel 1967: allora assunse il titolo nobiliare di principe consorte, che però mantenne anche dopo che sua moglie diventò regina nel 1972. Henrik peraltro ha rinunciato al titolo di principe consorte l’anno scorso, partecipando da allora a pochi impegni pubblici e passando la maggior parte del suo tempo nella sua vigna in Francia, anche se ufficialmente vive ancora con sua moglie.

Lene Balleby, portavoce della monarchia danese, ha detto al tabloid BT: «Non è un segreto che il principe sia stato per molti anni infelice per il ruolo e il titolo che gli sono stati assegnati nella monarchia danese. Questa delusione è cresciuta sempre di più negli ultimi anni. Per il principe, la decisione di non essere sepolto vicino alla regina è la naturale conseguenza del non essere stato trattato equamente rispetto a sua moglie, non avendo ottenuto il titolo e il ruolo che desiderava». Henrik e Margherita, che ha 77 anni, sarebbero dovuti essere sepolti in un sarcofago realizzato per loro nella cattedrale di Roskilde, a Copenhagen.

Mostra commenti ( )