Stefano Esposito (PD) è molto realista sul caso ong, diciamo

«Alcune ong ideologicamente pensano solo a salvare vite umane: noi non possiamo permettercelo»

(ANSA/ANGELO CARCONI)

Oggi, mentre era ospite della trasmissione “Agorà estate” su Rai Tre, il senatore del PD Stefano Esposito ha parlato delle ong che operano nel Mediterraneo centrale per salvare i migranti e, in particolare, del sequestro della Iuventa, la nave dell’ong Jugend Rettet accusata di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in seguito alla denuncia di altre ong. A proposito del lavoro delle organizzazioni che salvano i migranti, Esposito ha assunto una posizione molto “realista”, diciamo. Il suo pensiero è stato riportato da un tweet del programma televisivo.

«Ci sono alcune ong che hanno una posizione ideologica – o ideale, dal loro punto di vista – per cui il tema è esclusivamente salvare vite umane. Noi non ce lo possiamo permettere»

La frase di Esposito comincia al minuto 2.45

In sostanza il senatore del PD ha detto che per ragioni ideologiche le ong pensano solo a salvare il più alto numero possibile di vite umane, mentre il governo è costretto a fare anche altre considerazioni, di ordine politico, e che quindi non può occuparsi soltanto di tutelare le vite di coloro che partono dalla Libia. In un tweet sucessivo, Esposito ha detto che il ragionamento originale era più ampio e che per lui l’importante è che le ong rispettino il codice promosso dal governo.

Mostra commenti ( )