bits
  • blog
  • venerdì 21 luglio 2017

Nel senso di “A little bit”

Diamo più notizie, abbiamo una sezione nuova, si chiama "Bits"

bits

Come i più affezionati lettori del Post avranno già notato, abbiamo introdotto una nuova sezione e un nuovo formato di news. Si chiama Bits: l’obiettivo, su cui riflettevamo da tempo, è di arricchire e completare l’offerta di notizie del Post, e di dar loro un formato breve e attraente, proporzionato alle informazioni indispensabili per quelle notizie.

Per capirsi, i Bits sostituiscono da oggi i Postit (che ci lasciano dopo sette anni e mezzo di eccezionale servizio: un encomio), aggiungendo in informazioni e chiarezza, e si impossessano di una serie di news di attualità quotidiana che in parte era finora coperta dai postit o da articoli tradizionali più lunghi e impegnativi, e in parte non era trattata dal Post per limitatezza di risorse. L’obiettivo è di rendere più ricco e completo il servizio del Post e occupare spazi che finora non raggiungevamo, ma che giudichiamo interessanti come lettori noi stessi: e occuparli con l’efficacia, affidabilità e chiarezza del Post.

Un’idea è di sperimentare dei formati di informazione brevi, adeguati alla domanda conclamata di sintesi e comprensione immediata: ma dando sempre accesso ad approfondimenti e contestualizzazioni maggiori, attraverso i link. L’idea più in generale è di estendere ancora di più l’inclinazione del Post a fare convivere news immediate e attuali a storie e spiegazioni più “fredde” o originali, ma di farlo mantenendo una grande coerenza sui criteri e sulla forma: evitando il rischio di due offerte distinte e distanti. Il risultato sarà che – a visitare la sua homepage, a seguire i suoi account social, a fare ricerche su Google – il Post dirà più cose su quello che succede, mettendoci la stessa attenzione e lo stesso controllo.

Poi come al solito vediamo, tariamo, assestiamo, ripensiamo, sperimentiamo: finora è andata abbastanza bene.
Grazie a tutti, come al solito.

TAG:
Mostra commenti ( )