La produzione di vino francese nel 2017 potrebbe diventare la più bassa dal 1991, almeno

Il ministero dell’Agricoltura francese ha detto che per colpa delle basse temperature primaverili che hanno danneggiato i vigneti, nel 2017 la produzione di vino nazionale potrebbe diminuire del 17 per cento rispetto a quella del 2016. Il ministero dell’Agricoltura ha detto che ci si aspetta di produrre circa 37-38 milioni di ettolitri di vino; nel 2016 erano stati 45,5 milioni di ettolitri. La Francia è il secondo produttore di vino al mondo, dietro all’Italia, e da quando esistono i dati (almeno dal 1991) nel paese non sono mai stati prodotti meno di 37 milioni di ettolitri di vino. La scarsa produzione è dovuta alle gelate primaverili, che hanno colpito l’uva nel momento in cui avrebbe invece dovuto maturare. Diversi viticoltori avevano cercato di rimediare al problema in maniera creativa, accendendo candele e piccoli falò per riscaldare i vigneti.

 

 

Una vigna vicino ad Auxerre, nell'aprile 2017 (PHILIPPE DESMAZES/AFP/Getty Images)