joon

Air France ha una nuova compagnia aerea per i giovani

Si chiama Joon: i voli inizieranno quest'autunno e nonostante farà concorrenza alle low cost non è chiaro se costerà meno

joon
Come saranno gli aerei di Joon (Air France)

Il gruppo Air France-KLM ha presentato una nuova compagnia aerea pensata per clienti tra i 18 e i 35 anni: si chiama Joon (negli scorsi mesi si era parlato del progetto con il nome provvisorio “Boost”) e sarà operativa con voli di medio raggio quest’autunno e di lungo raggio dall’estate 2018. Non si conoscono ancora i dettagli dell’offerta, né le tariffe, che saranno annunciate a settembre: si sa solo che i primi voli partiranno dall’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi. Air France ha detto a Bloomberg che le prime tratte dell’offerta saranno sei, a cui poi se ne aggiungeranno quattro, quelle a lungo raggio, nel 2018.

Quando il progetto era stato presentato per la prima volta, lo scorso anno, si era detto che la nuova compagnia avrebbe avuto costi più bassi per il gruppo Air France-KLM grazie a tagli delle spese, ma che questi tagli non si sarebbero riflettuti in tariffe più basse per i clienti e quindi la nuova compagnia non sarebbe stata una vera e propria low cost, nonostante molti dei giornali ne parlino oggi in questi termini. Nella presentazione di oggi, Air France ha ripetuto che non sarà una compagnia low cost perché il servizio che sarà offerto ai clienti «avrà standard di qualità come quelli di Air France». Da questa dichiarazione sembra che Joon sarà diversa dalle tipiche compagnie low cost – con cui, visto il target, dovrebbe competere – in cui gran parte dei servizi devono essere pagati come extra. Non è quindi chiaro se alla fine i biglietti costeranno meno.

Il quotidiano economico francese La Tribune spiega che i costi della compagnia aerea saranno più bassi principalmente perché il personale di volo non sarà assunto con lo stesso contratto di quelli di Air France: costeranno all’azienda il 45 per cento in meno di quelli che lavorano per la compagnia principale. Per quanto riguarda i piloti (il progetto Joon partirà grazie al consenso che il loro sindacato, il SNPL, ha dato il 17 luglio) saranno gli stessi di Air France e lavoreranno per entrambe le compagnie: il costo del loro lavoro per Joon sarà reso più basso del 15 per cento grazie alla disponibilità dei piloti a essere pagati meno per quei voli.

Sia l’estetica della nuova compagnia che i suoi servizi – compreso l’accesso a internet sugli aerei – sono stati pensati per soddisfare le richieste di clienti più giovani rispetto ai soliti clienti di Air France. Il nome Joon è una versione più “inglese” dell’aggettivo francese jeune, “giovane”. Con Joon il gruppo Air France-KLM spera di competere meglio con le compagnie aeree dei paesi del golfo Persico sui voli a lungo raggio e con compagnie come Ryanair e Easyjet sul medio raggio. Un altro scopo della nuova compagnia aerea è ridurre i costi per il gruppo Air France-KLM. L’amministratore delegato di Joon sarà Jean-Michel Mathieu, che già lavorava per Air France.

Il video promozionale per il lancio di Joon, in cui si vedono le divise del personale di volo, anch’esse pensate per avere un’immagine «millennial»:

Mostra commenti ( )