• Sport
  • domenica 16 luglio 2017

Roger Federer ha vinto Wimbledon

Per l'ottava volta in carriera, a quasi 36 anni: ha battuto in tre set il croato Marin Čilić

(Shaun Botterill/Getty Images)

Il tennista svizzero Roger Federer, considerato da molti il più forte di tutti i tempi, ha vinto il torneo di Wimbledon, battendo in finale il croato Marin Čilić in tre set, finiti 6-3, 6-1 e 6-4. Per Federer è l’ottava vittoria in carriera a Wimbledon, la più seguita e prestigiosa competizione di tennis al mondo, che si gioca sull’erba dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Londra. A quasi 36 anni, è un risultato incredibile per Federer, che quest’anno ha già vinto gli Australian Open, battendo in finale lo spagnolo Rafael Nadal. Non è stata però una finale molto combattuta, perché Čilić ha avuto dei seri problemi fisici, e a un certo punto è sembrato chiaro che stesse continuando a giocare soprattutto per il pubblico e per permettere a Federer di ottenere una vittoria “completa”, e non per ritiro dell’avversario. Con la vittoria di oggi, Federer ha raggiunto i 19 Slam vinti in carriera, e ha superato lo statunitense Pete Sampras e il britannico William Renshaw per il maggior numero di titoli vinti a Wimbledon da un tennista uomo. Tra le altre cose, Federer non ha mai perso un set in questa edizione del torneo.

La partita è stata molto combattuta nel primo set, che Čilić stava per vincere: Federer però ha reagito bene, strappandogli per due volte il servizio, e vincendo alla fine per 6 a 3. Čilić è sembrato molto frustrato dalla rimonta di Federer, ed è rientrato in campo apparentemente confuso. Nel secondo set, poi, ha subito un infortunio: non ha voluto ritirarsi, ma è stato evidente che non riusciva più a giocare al meglio. Nel secondo set non c’è stata praticamente storia, e Federer ha vinto per 6 a 1. Nel terzo set Čilić è sembrato riprendersi, e si è anche portato in alcune occasioni in vantaggio: alla fine Federer ce l’ha fatta, vincendo 6 a 4.

Il torneo singolare maschile di Wimbledon di quest’anno è stato un po’ sorprendente, perché tra i tennisti più famosi e favoriti, dopo i quarti di finale, era rimasto in gara soltanto Federer: una serie di infortuni e sconfitte avevano portato all’eliminazione o ai ritiri di Nadal, di Djokovic, dello scozzese Andy Murray, che era il campione in carica, e dello svizzero Stanislas Wawrinka. Per Federer è stata probabilmente una delle ultime occasioni di vincere a Wimbledon. Ieri la tennista spagnola Garbine Muguruza ha vinto il singolare femminile, battendo in finale l’americana Venus Williams (la sorella Serena non ha partecipato perché incinta).

Mostra commenti ( )