• Italia
  • sabato 15 luglio 2017

Il video della donna trascinata dalla metropolitana a Roma

Il Corriere della Sera ha diffuso le registrazioni dell'incidente avvenuto mercoledì sera alla stazione Termini

Il Corriere della Sera ha pubblicato il video dell’incidente avvenuto mercoledì sera a Roma, nella fermata della metropolitana della stazione Termini: una donna di 43 anni è rimasta agganciata a un vagone della metro mentre cercava di salire, ed è poi stata trascinata per molti metri quando il treno è ripartito. La donna ora è ricoverata in ospedale con un polmone perforato, una frattura esposta al bacino e altre fratture alle gambe e alle braccia, ma non è in pericolo di vita. Ha cercato di salire sull’ultimo vagone mentre il treno era in partenza, apparentemente rinunciando quando ha capito che si stava per muovere. La donna è però rimasta agganciata al treno, con una mano – o forse con una busta o una borsa, non si capisce bene – bloccata in una delle porte scorrevoli. Qualcosa non ha funzionato nei sensori che impediscono la partenza del treno se tutte le porte non sono interamente chiuse, forse perché erano bloccate da un oggetto troppo sottile. Nemmeno il macchinista ha visto la donna prima di azionare la ripartenza del treno: dai filmati diffusi dal Corriere si vede che quando il treno era fermo alla stazione stava mangiando qualcosa da una vaschetta.

La donna è stata trascinata per molti metri, finché la porta si è leggermente aperta – forse con l’aiuto dei passeggeri all’interno – ed è caduta sui binari, prima di essere soccorsa. Alcuni passeggeri hanno raccontato di aver provato ad azionare almeno tre freni d’emergenza, senza che funzionassero. Alla fermata successiva, il macchinista ha fermato il treno ed è sceso a controllare, spiegando di avere visto le segnalazioni dall’allarme dei passeggeri sul treno. ATAC, l’azienda che gestisce i trasporti a Roma, non ha ancora diffuso comunicati sull’incidente: secondo il Corriere ha avviato un’indagine interna sul comportamento del macchinista.

Mostra commenti ( )