milano-car-sharing
  • Italia
  • martedì 6 giugno 2017

Le differenze tra i car sharing di Milano

Volevamo chiamarla "guida", poi abbiamo frenato: quali sono, quanto costano e in cosa sono diversi

milano-car-sharing

Il car sharing – cioè quel servizio che permette di usare un’auto pagando per il tempo in cui la si usa – è diventato da qualche anno qualcosa di molto diffuso, soprattutto a Milano. I servizi di car sharing permettono di trovare un’auto vicino al punto in cui ci si trova, usarla anche solo per pochi minuti e poi parcheggiarla (in genere facilmente, visto che di solito sono auto piccole e si possono lasciare sia nei posti per residenti sia in quelli a pagamento, senza pagare): in questo caso si parla di opzione free floating. Quando invece l’auto va riportata in un determinato posto si parla di opzione station based. Secondo i dati più recenti a fine 2016 Milano era la città italiana con più iscritti a un servizio di car sharing: oltre 330mila. A Milano ci sono ormai diverse società che offrono un servizio di questo tipo: si diversificano soprattutto per il costo del servizio, per la flotta (il numero di auto), per il tipo di auto e per altre cose.

Abbiamo raccolto qualche informazione su quelle principali per aiutarvi in un’eventuale scelta. La prima cosa da sapere, che riguarda tutte queste società, la spiega il sito del comune di Milano: «Le automobili in condivisione possono entrare liberamente in Area C e parcheggiare nelle strisce gialle e blu grazie a un contributo annuo versato al comune di Milano». Che è obbligatorio avere la patente è scontato, che bisogna averla da almeno un anno forse non lo sapevate.

Car2Go

Ci si registra online (ora anche Car2Go permette di fare tutto online, non è più necessario andare in un posto) e si scarica l’app. La quota d’iscrizione è 9 euro e la tariffa al minuto varia tra i 24 e i 26 centesimi di euro (dipende dall’auto), e ha anche dei parcheggi riservati in giro per Milano. Se avete in mente un uso diverso dal “ci vado da casa fino in centro” (o se casa è molto lontana dal centro) ci sono anche una tariffa oraria (13,90 euro), una per un noleggio di 24 ore (59 euro), una che scatta dopo che si sono percorsi 200 chilometri. Ci sono poi costi extra – se ci andate fino all’aeroporto di Linate o se lasciate l’auto in “zone a tariffazione aggiuntiva” – e per ogni multa che prendete (e dovete ovviamente pagare voi) c’è un “costo di gestione” di 20 euro. Se perdete la chiave sono invece 350 euro (costi simili ci sono anche per altri servizi, ma non tutti li spiegano dal sito, tocca nel caso leggersi per bene i contratti o mettere le mani avanti mentre ci si iscrive, e chiedere). Se parcheggiate nel garage di casa, dove nessun altro può trovarla e prenderla, sono 250 euro. Tutti gli altri costi sono qui.

Iscrizione: 9 euro
Costo al minuto: 24-26 centesimi
Che auto sono? Smart Fortwo e Smart Forfour
Se perdete le chiavi? 350 euro
Offerte speciali? 15 euro di credito all’iscrizione. Se già usate Car2Go e ci invitate qualcuno avrete 60 minuti gratis per voi e 30 minuti gratis per loro (che non dovranno nemmeno pagare i 9 euro d’iscrizione).
Quante auto ci sono? 800, secondo gli ultimi dati
La mappa dell’area di noleggio è qui

FRANCE-TRANSPORT-ENVIRONMENT-CAR2GO

(PHILIPPE MERLE/AFP/Getty Images)

Enjoy

È un servizio di Eni, a Milano esiste dal 2013. Ha la particolarità di offrire anche noleggio di scooter Piaggio: costano 0,35 euro al minuto e per guidarli bisogna avere almeno 21 anni. Le auto sono invece delle Fiat 500 e 500L “Rosso Passione”. Il costo al minuto è di 0,25 euro; il noleggio di 24 ore costa 50 euro. Se superate i 50 chilometri durante un noleggio dovete pagare 0,25 euro per ogni chilometro aggiuntivo. Anche qui ci sono costi di vario tipo (quello per la gestione delle multe è per esempio di 25 euro).

Iscrizione: gratis, tutto online
Costo al minuto: 25 centesimi
Che auto sono? Fiat 500 e Fiat 500L
Offerte speciali? Al momento non ce ne sono
Quante auto ci sono? circa 650
La mappa dell’area di noleggio è qui

E-vai

È un servizio diverso dagli altri perché è regionale e non urbano, integrato con il servizio ferroviario regionale e “presente nei principali aeroporti lombardi”. Ci sono due formule d’iscrizione, Gold e Silver: la prima “consente di versare una quota di credito prepagato (per un minimo di 60 euro), che è convertita immediatamente in credito da utilizzare per i futuri noleggi”, la seconda è “dedicata a chi usa il servizio con minor frequenza”. Insomma: non sembra essere il servizio per usare l’auto per 4 minuti se non volete rischiare di bagnarvi andando da Isola a Moscova. Potrebbe interessarvi se vivete fuori Milano, viaggiate molto e fate i pendolari. È il momento in cui torna buono aver imparato cos’è l’opzione station based, perché questa lo è. Il costo minimo è di 6 euro l’ora, il costo per 24 ore è 72 euro.

Iscrizione: gratis
Costo al minuto: non c’è, ci sono solo tariffe orarie che variano tra Gold e Silver
Che auto sono? Varie auto, elettriche e tradizionali
Offerte speciali? Due noleggi gratuiti per chi si iscrive entro il 21 giugno; offerte speciali legate agli aeroporti
Quante auto ci sono? “Più di 100”
La mappa dei punti E-vai in Lombardia è qui.

Share’ngo

Sono auto elettriche e la tariffa base è di 28 centesimi al minuto, ma ci sono anche dei “pacchetti minuti” che permettono di comprare 100, 200 o 500 minuti in uno o due mesi: usandoli si può «ridurre molto il costo dei noleggi, fino a 22 centesimi al minuto». C’è anche un’offerta per le donne, il Night Voucher: vale dall’1 alle 5 di notte e costa 3 euro per 30 minuti (cioè 10 centesimi al minuto).

Iscrizione: 10 euro (con 30 minuti di bonus)
Costo al minuto: 28 centesimi al minuto, ma come detto si può pagare anche meno
Che auto sono? Auto elettriche ZD2
Offerte speciali? pacchetti minuti
Quante auto ci sono? 750
La mappa dell’area di noleggio è qui

Mr Bao, proprietario del servizio di car sharing Share and Go

(LaPresse – Claudio Furlan)

Drive-Now

Non è il servizio ideale se vivete in un monolocale e la macchina vi serve per andare a fare un aperitivo senza spendere troppo: le auto sono infatti Mini e BMW (anche cabrio) e il servizio è più caro. Già solo l’iscrizione costa 29 euro. I costi sono poi variabili, a seconda delle diverse auto scelte. È stato da poco introdotto Handshake, un servizio che evita di parcheggiare e permette di passare l’auto a chi la userà dopo di voi.

Iscrizione: 29 euro
Costo al minuto: da 31 centesimi al minuto
Che auto sono? BMW e Mini (in tutto 7 modelli diversi)
Offerte speciali? Pacchetti orari da 3, 6, 9 e 24 ore
Quante auto ci sono? 500

Ubeeqo

È il servizio che ha rilevato quello che era GuidaMi. È una società di Europcar – quella che noleggia auto alla vecchia maniera – e offre quindi tre servizi diversi: noleggio auto, car sharing e anche “auto con conducente“. Il servizio di car sharing ha un canone mensile di due euro e dei costi fissi per un uso di un’ora, 24 ore o 48 ore. Ci sono quattro veicoli diversi, compreso un furgoncino, utile se dovete traslocare più che andare a fare l’aperitivo. Ci sono due tariffe principali: Flexy e Easy. Nel caso di tariffa Easy il costo minimo orario è di 5 euro, un furgoncino per 48 ore costa 180 euro. Dai 50 chilometri in su c’è un prezzo extra per ogni chilometri aggiuntivo, che varia a seconda dell’auto: per quelle da 5 euro all’ora è di 25 centesimi al chilometro. La tariffa Flexy ha un canone mensile di cinque euro: il costo orario è più basso e il costo extra a chilometro (che è più alto) scatta subito, non dopo 50 chilometri. Tutte le tariffe sono qui.

Iscrizione: c’è un canone mensile
Costo al minuto: non c’è, si va dall’ora in su
Che auto sono? Quattro modelli diversi, compreso il furgoncino
Offerte speciali? Al momento non ce ne sono
Quante auto ci sono? 150

Mostra commenti ( )