• Mondo
  • domenica 4 giugno 2017

Come si è svolto l’attentato al London Bridge, minuto per minuto

Tra cui gli otto minuti passati da quando la polizia è stata chiamata a quando è arrivata sul posto e ha ucciso i tre attentatori

Un'immagine presa da una ricostruzione di BBC

La stampa britannica ha ricostruito la cronologia dell’attentato di Londra, iniziato quando tre uomini a bordo di un furgone hanno investito i pedoni sul London Bridge, nel centro città. La cosa più notevole sottolineata da diversi giornali è che da quando la polizia è stata avvisata di quello che stava succedendo a quando sono stati uccisi gli attentatori sono passati solo otto minuti. Tutti gli orari indicati sono quelli di Londra, un’ora indietro rispetto all’Italia.

22.07 – Vengono chiamate le prime ambulanze.

22.08 – La polizia riceve le prime segnalazioni di un furgone che ha investito la folla sul London Bridge.

22.14 – Arrivano le ambulanze sul London Bridge per soccorrere i feriti.

22.16 – Gli agenti di polizia intervengono sul luogo dell’attacco e uccidono i tre attentatori. Sono passati solo otto minuti dalla prima chiamata, una cosa non così usuale. La stazione più vicina della British Transport Police, le forze speciali del sistema di trasporti del Regno Unito, è dall’altra parte della strada rispetto al Borough Market, mentre la stazione di polizia di Southwark è distante meno di un chilometro. Un agente di polizia ha detto al Financial Times che il tempo di risposta in una situazione normale sarebbe stato di 12 minuti, considerato che quella zona è sempre molto affollata.

Secondo i testimoni, due dei tre attentatori vengono uccisi fuori dal pub Wheatsheaf in Stoney Street, mentre il terzo viene ucciso nella Globe Tavern, un locale in una zona più interna del mercato.

23.46 – La polizia diffonde un comunicato “Run, Hide, Tell”, cioè “corri, nasconditi e chiama” (corri a cercare riparo, se non hai un posto dove andare nasconditi e metti il telefono silenzioso e poi chiama la polizia quando è sicuro farlo).

23.55 – La polizia conferma che ci sono diversi morti e feriti.

00.30 – La prima ministra Theresa May diffonde un comunicato in cui definisce quello che è successo come un “terribile incidente” e parla per la prima volta di un “potenziale atto di terrorismo”.

00.51 – La polizia dice che l’incidente a Vauxhall, che era stato indicato poco prima come un’azione legata all’attentato sul London Bridge, è stato un accoltellamento che non c’entra nulla con il terrorismo.

1.23 – Ci sono quattro esplosioni controllate – distruzioni di oggetti sospetti fatte dalla polizia – nell’area del London Bridge.

4.00 – In una conferenza stampa, la polizia dice che sei persone sono morte e altre 20 sono state portate negli ospedali di Londra per le ferite riportate. Gli attentatori erano tre, indossavano delle cinture esplosive finte e sono stati uccisi dalla polizia.

6.10 – Il numero dei feriti sale a 48.

Mostra commenti ( )