Merkel dice che dobbiamo imparare a cavarcela da soli, noi europei

«I tempi in cui potevamo fidarci completamente l'uno dell'altro sono passati da un pezzo. [...] Noi europei dobbiamo veramente prendere il nostro destino nelle nostre mani»

(SVEN HOPPE/AFP/Getty Images)

In un evento elettorale tenuto oggi a Monaco di Baveria, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha fatto dichiarazioni molto dure sul futuro dell’Europa, alludendo ai rapporti con gli alleati storici dell’Unione: secondo molti riferendosi agli Stati Uniti e al Regno Unito. Durante un momento informale dell’evento, Merkel ha detto ai presenti:

«I tempi in cui potevamo fidarci completamente degli altri sono passati da un pezzo. L’ho sperimentato nei giorni scorsi […] Noi europei dobbiamo veramente prendere il nostro destino nelle nostre mani»

«Naturalmente dobbiamo mantenere relazioni amichevoli con gli Stati Uniti e col Regno Unito e con gli altri vicini, Russia compresa”

Il quotidiano tedesco Die Welt ha raccontato che Merkel stava facendo un discorso sulla politica internazionale in cui ha citato fra gli altri il presidente americano Donald Trump e quello russo Vladimir Putin, e il referendum per uscire dall’Unione Europea tenuto dal Regno Unito.

Il passaggio sui “giorni scorsi” si riferisce evidentemente alla riunione del G7 a Taormina, in cui Merkel fra gli altri ha incontrato proprio Trump (e da cui la Russia di Putin è stata sospesa qualche anno fa). In quell’occasione, gli Stati Uniti hanno deciso di non appoggiare la posizione tenuta dal resto dei paesi sul rispetto degli accordi di Parigi sul cambiamento climatico. Secondo i giornali, nel corso dei due giorni ci sono stati altri punti di distanza fra Trump e i leader degli altri paesi. Nei mesi scorsi Trump aveva attaccato più volte Merkel per la decisione di accogliere tutti i richiedenti asilo provenienti dalla Siria durante l’eccezionale arrivo di migranti del 2015 verso l’Europa.

Mostra commenti ( )