Hillary Clinton dice che sta bene, anche grazie allo Chardonnay

In un discorso al college di Boston in cui ha studiato ha raccontato – ridendo – che il vino e le lunghe passeggiate l'hanno aiutata a superare la sconfitta alle elezioni presidenziali

(AP Photo/Josh Reynolds)

Il 26 maggio Hillary Clinton ha fatto un discorso di fronte ai laureati del Wellesley College, un importante college femminile americano di Boston dove studiò scienze politiche alla fine degli anni Sessanta, prima di andare a Yale, in Connecticut. Negli Stati Uniti capita spesso che un ex importante studente di un’università sia chiamato a fare un discorso di fronte ai nuovi laureati. Clinton ha fatto un apprezzato discorso che ha avuto momenti seri – ha parlato di come sono cambiati gli Stati Uniti dal 1969, quando si laureò e tenne un discorso in un’occasione simile a quella di ieri – e parti più divertenti. Parlando di cosa fa dopo aver perso le elezioni presidenziali vinte da Donald Trump, ha detto: «Le cose non sono andate esattamente come avevo previsto, ma sto bene». Ha poi raccontato – scherzando – di come ha passato il tempo in questi mesi:

«Lunghe passeggiate nel bosco. Sistemare gli armadi, giusto? E, a essere sinceri, un piccolo aiuto me l’ha dato lo Chardonnay»

Lo Chardonnay è una vite a bacca chiara originaria della Borgogna e coltivata in tutto il mondo, da cui si ricava un ottimo vino.

Mostra commenti ( )