Lo strano spettacolo di Solange al Guggenheim

È stato messo in scena giovedì per due volte, con il pubblico tutto vestito di bianco, senza cellulari e mescolando musica, danza e teatro

Il 18 maggio, Solange Knowles, la cantante conosciuta anche per essere la sorella minore di Beyoncé, ha messo in scena per due volte il suo nuovo spettacolo, all’interno del famoso museo Guggenheim di New York. Lo spettacolo di Solange – intitolato “An Ode To” – è una via di mezzo tra una grande installazione artistica, un concerto e un’opera di teatro: insieme a lei c’erano alcuni musicisti (che hanno suonato alcune canzoni dall’ultimo album di Solange A seat at the table) e un gruppo di ballerini, che hanno eseguito una serie di coreografie pensate dalla stessa Solange, che ha partecipato direttamente a tutto lo spettacolo.

Solange

Dello spettacolo – che è stato descritto come più simile “a una domenica mattina in chiesa che a un tipico concerto” – non esistono video (se non una breve clip delle prove), ma solo foto e racconti dei presenti. Al pubblico invitato ai due eventi (tra cui qualche personaggio famoso amico di Solange) è stato chiesto di vestirsi completamente di bianco e di lasciare i cellulari all’ingresso.

Il pubblico è stato fatto distribuire su tutti i piani del Guggenheim, mentre ballerini e musicisti hanno usato solo i primi quattro, muovendosi avanti e indietro sulle famose rampe circolari che permettono di salire verso l’alto lungo il perimetro del museo.

“An ode to” 2017 A post shared by Solange (@saintrecords) on

I ballerini erano tutti vestiti di bianco, come il pubblico, mentre i musicisti – e Solange – erano vestiti anche di altri colori: giallo ocra, marrone, arancione. Tutti sono stati a piedi nudi per tutta la durata dello spettacolo. Solange ha cantato alcune canzoni del suo ultimo disco A seat at the table, che ha ispirato tutto lo spettacolo: “Cranes in the Sky,” “FUBU” e “Mad.”. I testi delle canzoni e la loro esecuzione, tuttavia, sono stati leggermente diversi da quelli originali.

Mostra commenti ( )