Quindi avremo un “Movimento animalista”

Fondato da Michela Brambilla e Silvio Berlusconi, che vogliono presentarlo alle elezioni (e dicono che "può arrivare fino al 20 per cento")

(NSA/ ROBERTO RITONDALE)

Sabato scorso Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, ha partecipato a Milano alla fondazione di “Movimento animalista”, un partito guidato dalla deputata di Forza Italia Michela Vittoria Brambilla. Il “Movimento animalista”, ha detto Brambilla, dovrebbe presentare delle liste alle prossime elezioni politiche con l’appoggio di Forza Italia. Brambilla ha definito Berlusconi il «primo socio fondatore» del nuovo movimento.

Nel suo discorso Berlusconi ha spiegato che il nuovo movimento servirà a intercettare i voti del 55 per cento di famiglie italiane che hanno in casa un animale domestico (le statistiche, in realtà, variano molto). Il movimento, ha aggiunto Berlusconi, potrebbe raccogliere fino al 20 per cento dei consensi, che equivarrebbero a 160 deputati e 63 senatori. Sono calcoli molto ottimistici, visto che i sondaggi hanno indagato l’interessamento degli italiani in un generico partito animalista, senza chiedere in maniera specifica se avrebbero votato il “Movimento animalista” co-fondato da Berlusconi e Brambilla.

Lo stesso Berlusconi ha ammesso che si tratta cifre ottimistiche e che i parlamentari del Movimento animalista «probabilmente non saranno così tanti, ma potreste inviare in Parlamento un nucleo compatto per combattere da dentro le vostre battaglie di civiltà. Io sarò sempre con voi, Forza Italia appoggerà sempre le vostre proposte di legge». Berlusconi ha spiegato che la sua passione per gli animali deriva dalla sua esperienza nella villa di Arcore, nel cui parco ci sono numerosi animali. Berlusconi ha offerto anche una colorita descrizione delle sue passeggiate mattutine nel parco.

Già in passato Berlusconi aveva espresso interesse per il trattamento degli animali e per la causa ambientalista. Nel dicembre del 2013 annunciò la nascita del sito www.forza-dudù.it, dal nome di uno dei suoi cani (ne ha in tutto 21), che sarebbe dovuto diventare il portale di una campagna animalista di Forza Italia in occasione delle elezioni europee nella primavera successiva. Anche l’iniziativa dell’epoca fu guidata da Brambilla, che in occasione della presentazione del nuovo sito disse: «Il 55 per cento degli italiani possiede un animale domestico e lo considera come uno di famiglia. In questo la signora Maria e Berlusconi col suo Dudù non fanno differenza. Perché ci sono temi che interessano alla politica e temi che interessano alla gente. Questo è un tema che interessa alla gente». L’iniziativa non ebbe grande seguito e il dominio oggi risulta disponibile per l’acquisto.

Negli anni successivi Berlusconi ha spesso partecipato a iniziative animaliste, quasi sempre accompagnato da Brambilla o dalla sua compagna, Francesca Pascale. L’ultima, prima della presentazione del “Movimento ambientalista”, è stata la diffusione di alcune foto e di un video in cui Berlusconi accarezza e dà da mangiare ad alcuni agnelli pochi giorni prima di Pasqua, lo scorso 9 aprile.

Mostra commenti ( )