Alfano querelerà Gazebo per “diffamazione”

Lo ha annunciato con un comunicato risentito e pieno di punti esclamativi Alternativa Popolare, dopo le molte prese in giro del programma di Rai Tre

Con un comunicato molto risentito e minaccioso in cui si usano molte volte le parole “diffamazione” e “diffamatorio” senza però indicarne circostanze puntuali o concrete, il partito del ministro degli Esteri Alfano ha annunciato una querela contro il programma satirico di Rai3 Gazebo, condotto da Diego Bianchi, che lo aveva spesso preso in giro, e sul quale erano note da tempo le insofferenze dello stesso Alfano.

«Ieri, con i soldi degli italiani, due milioni e mezzo di euro per il 2017!!!, si è consumata la consueta diffamazione. Quel che è più grave è che essa è stata perpetrata da parte del servizio pubblico. Il presidente di Alternativa Popolare, Angelino Alfano, annuncia, dunque, di avere dato mandato ai propri legali per denunciare autori e conduttori di Gazebo in sede civile e in sede penale. Alla denuncia, Alfano allegherà i riferimenti diffamatori a lui rivolti durante gli ultimi tre anni di puntate televisive di Gazebo, per dimostrare ciò che sarà facile dimostrare: non si è trattato di un singolo atto diffamatorio, che sarebbe stato comunque grave, ma di una intera campagna diffamatoria durata anni a spese del contribuente e con una pervicacia diffamatoria che rende plateale il dolo, l’intenzionalita’, la tenace volontà di creare un danno alla persona e all’area politica che rappresenta».

Qualche giorno fa Alternativa Popolare, il partito di Alfano, aveva negato un accredito stampa a Gazebo, parlando di motivazioni «evidenti e consolidate negli anni» e aggiungendo: «Siamo sicuri, a ogni buon conto, che saprete cogliere l’occasione di scoprire che esiste un mondo oltre le vostre fissazioni e che utilmente impiegherete le ore di questa splendida giornata di primavera romana e che dunque, altrettanto utilmente, impiegherete il canone versato dal contribuente».

Una delle gag più famose tra quelle che riguardano Alfano è stata dedicata dal disegnatore Makkox al nuovo logo del partito: potete vederla qui sotto.

Mostra commenti ( )