ITALY-IMMIGRATION-POLITICS-ECONOMY-MIGRANTS-SPRAR
  • Italia
  • mercoledì 3 maggio 2017

Come aiutare i migranti, donando alle ONG che se ne occupano

Quali sono le principali organizzazioni che si occupano di migranti, e come fare per dare una mano

ITALY-IMMIGRATION-POLITICS-ECONOMY-MIGRANTS-SPRAR
Una donna proveniente dal Gambia e suo figlio, fotografati a Sant' Alessio in Aspromonte, Calabria (ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Ci sono molti modi per aiutare i migranti che a migliaia arrivano sulle coste italiane e che spesso sono diretti verso altri paesi dell’Unione Europea. Non sempre però è facile capire quali, vista la grande disinformazione sul tema e l’uso strumentale che molti politici fanno della questione per ragioni di opportunità. Oltre all’aiuto che tutti possono offrire ai gruppi locali che operano nelle realtà piccole, e che si occupano per esempio della seconda accoglienza dei migranti che hanno già fatto richiesta di asilo, ci sono alcune grandi organizzazioni che investono molto tempo e risorse nell’aiuto ai migranti. Ecco come fare per contribuire all’azione delle principali (a tutte è anche possibile destinare il 5 per mille).

UNHCR è l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, cioè l’agenzia dell’ONU che si occupa dei profughi e dei rifugiati. L’UNCHR non si occupa solo della gestione delle situazioni di emergenza, ma anche dell’individuazione di soluzioni di lungo periodo.

UNHCR dà la possibilità di fare una donazione online e di scegliere dove saranno destinati i fondi (per l’emergenza a Mosul, nella Repubblica Centrafricana o “dove c’è più bisogno”, tra le altre opzioni), e quale sarà il tipo di aiuto (coperte termiche, libri scolastici, acqua potabile, lampade a energia solare). Si può donare con carta di credito, bollettino postale o bonifico bancario, qui. Si può anche decidere di fare donazioni a cadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale, e diventare un “Angelo dei Rifugiati”, qui. Il sito di UNCHR ha una sezione che spiega dove vanno i fondi e un’altra che permette di iscriversi alla loro newsletter.

Amnesty International è una ong impegnata nella difesa dei diritti umani. Da tempo ha avviato una campagna specifica per i migranti, rifugiati e richiedenti asilo che si chiama IWelcome, e per chi vuole saperne di più c’è un lungo rapporto scaricabile online intitolato “Come affrontare la crisi dei rifugiati” (PDF).

Sul sito di Amnesty International è possibile fare sia donazioni mensili che singole. Si può scegliere tra diversi importi, oppure inserire una qualsiasi quota a propria scelta. Si può donare anche con bonifico bancario e bollettino postale. Tutte le informazioni si trovano qui.

Medici Senza Frontiere è un’organizzazione internazionale privata che lavora per portare soccorso sanitario e assistenza medica in diverse zone del mondo. MSF opera con i migranti in Italia da molti anni: dal 2002 si occupa dei migranti sbarcati a Lampedusa, dei lavoratori stagionali del Sud Italia e dei centri di accoglienza in diverse regioni, tra le altre cose.

Sul sito di MSF si possono trovare molte informazioni utili. C’è una pagina che raccoglie le domande più frequenti sul tema dell’immigrazione, e che dà risposte esaurienti (per esempio: Perché MSF non riporta le persone indietro in Libia?). Qui si possono fare diversi tipi di donazioni – donazioni regolari, online, oppure organizzare eventi di raccolta fondi – oppure donare tramite bonifico, assegno bancario o bollettino postale. Una volta fatto, si può anche ottenere un attestato di tutte le donazioni effettuate, qui.

Save the Children è una rete di associazioni umanitarie nazionali che fanno capo a International Save The Children Alliance, ong con sede a Londra, e che si occupa tra le altre cose della protezione dei minori migranti. Sul sito di Save the Children si possono trovare diverse sezioni sul tema: per esempio c’è una pagina che approfondisce gli interventi dell’organizzazione a Roma, a Milano e nelle zone di sbarco e di frontiera.

Per sostenere Save the Children ci sono diversi modi. Per esempio si possono comprare dei “regali solidali”, qui – c’è una “Lista dei desideri”, oltre che bomboniere e liste nozze solidali – oppure si possono fare donazioni regolari o singole con carta di credito e Paypal, qui, o con bonifici bancari o bollettino postale, qui.

Emergency è un’associazione umanitaria italiana fondata nel 1994 a Milano da Gino Strada, dalla moglie Teresa Sarti, insieme a Carlo Garbagnati e Giulio Cristoffanini. Da più di 10 anni si occupa di garantire il diritto alla cura anche a migranti e stranieri, aprendo tra le altre cose poliambulatori e sportelli di orientamento socio-sanitario.

Si può fare una donazione a Emergency attraverso carta di credito, versamento su conto corrente postale e su conto corrente bancario, oltre che tramite assegno bancario. Tutte le indicazioni si trovano qui. Ci si può iscrivere anche a una newsletter per rimanere aggiornati su come vengono usati i soldi donati.

Croce Rossa Italiana è membro dell’organizzazione Croce Rossa e Mezzaluna Rossa Internazionale. Una delle due emergenze di cui si sta occupando con dei programmi appositi è “Persone in fuga” e riguarda i migranti: dal soccorso in mare all’accoglienza durante gli sbarchi. Dal 2016 è stata avviata una missione umanitaria congiunta di Croce Rossa Italiana e MOAS (Migrant Offshore Aid Station) per la ricerca, il salvataggio e l’assistenza sanitaria a favore di migranti che attraversano il Mar Mediterraneo.

Si può fare una donazione online a Croce Rossa Italiana tramite un bonifico bancario o tramite una donazione online, qui. C’è anche la possibilità di organizzare eventi – sia in autonomia che in collaborazione con CRI – il cui ricavato sarà destinato all’organizzazione.

Il Consiglio italiano per i rifugiati è un’organizzazione umanitaria costituita nel 1990 in Italia su iniziativa delle Nazioni Unite, che si occupa di difendere i diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo. Il CIR opera sulla base di progetti approvati e finanziati dall’ONU, dall’Unione Europea e dal governo italiano: tra i progetti in corso, ce ne sono alcuni finalizzati a una maggiore integrazione, come “Rosarno e poi?”, mentre altri prevedono interventi per categorie vulnerabili, come i minori o le vittime di tortura.

Si può fare una donazione online singola o continuativa, oppure si può donare tramite bonifico bancario o assegno bancario. Le indicazioni si trovano qui.

Medici per i diritti umani è un’organizzazione umanitaria fondata a Roma nel 2004 dall’iniziativa di un gruppo di medici, ostetriche e altri volontari. Si occupa di dare assistenza sanitaria alle fasce di popolazione più vulnerabili, tra cui profughi e migranti. Ha in corso sia progetti nazionali che internazionali.

Ci sono diversi modi per aiutare Medici per i diritti umani. Si possono comprare calendari fotografici 2017 che raccontano il viaggio dei migranti dall’Africa all’Europa, magliette, sacche e coccarde della pace, tutto qui; oppure si possono fare donazioni occasionali o regolari con carta di credito, prepagata o Paypal, o tramite bonifico bancario o bollettino postale, qui.