I 12 libri rimasti al premio Strega 2017

E un po' di cose da sapere per decidere quali leggere, scegliere per quali fare il tifo o per fare finta di averli letti

Sono stati annunciati i 12 romanzi candidati alla settantunesima edizione del premio Strega, il più ambito premio letterario italiano, quello che fa vendere più copie – quasi sempre – e su cui gli editori investono moltissimo. Il premio viene assegnato ogni anno a un autore o autrice che abbia pubblicato un libro in Italia tra il primo aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso. Questi sono i semifinalisti scelti tra tutti i libri candidati, la cosiddetta “dozzina”: la “cinquina” dei finalisti sarà scelta il 14 giugno; il vincitore invece sarà annunciato giovedì 6 luglio al Ninfeo di Villa Giulia a Roma. L’anno scorso il premio è stato vinto da Edoardo Albinati con La scuola cattolica.

I semifinalisti – di cui tre romanzi scritti da donne e uno in coppia da Rita Monaldi e Francesco Sorti, che sono moglie e marito – sono stati scelti dal Comitato direttivo del premio, presieduto dalla scrittrice Melania Mazzucco e composto da Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Ernesto Ferrero, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine. I componenti della giuria che deciderà il romanzo vincitore, i cosiddetti “Amici della domenica”, sono 400, a cui si aggiungono 20 voti collettivi espressi da scuole, università e 15 circoli di lettura presso le Biblioteche di Roma, e 200 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da 20 Istituti italiani di cultura all’estero. Se vi interessa sapere quali romanzi sono stati esclusi, qui c’è la lista dei ventisette candidati iniziali.

I dodici libri e un paio di cose utili per decidere se leggerli o meno

Mostra commenti ( )