• Sport
  • martedì 4 aprile 2017

È iniziato il baseball

Le foto dell'Opening Day della Major League, ovvero l'inizio della stagione regolare del campionato statunitense: fra inni, bandieroni a tutto campo e un bel po' di fuoricampo

Il Minute Maid Park di Houston, in Texas, lo stadio degli Astros (Bob Levey/Getty Images)

Anche se qualche partita viene giocata di domenica, tradizionalmente la Major League di baseball – il più importante campionato di baseball al mondo – inizia il primo lunedì di aprile, con il cosiddetto Opening Day. Quest’anno le tre partite domenicali le hanno giocate i Tampa Bay Rays, che hanno vinto contro i New York Yankees, i San Francisco Giants, sconfitti dagli Arizona Diamondbacks, e i Chicago Cubs, campioni in carica per la prima volta in 108 anni, sconfitti dai St. Louis Cardinals. Ieri, invece, l’Opening Day prevedeva dodici partite, ovvero quelle che mancavano per completare la prima giornata della stagione regolare. Quello di quest’anno è stato un Opening Day particolarmente movimentato: Chicago White Sox-Detroit Tigers è stata rinviata per pioggia, tre giocatori hanno battuto due fuoricampo nella stessa partita, cosa che si vede raramente, e Mark Trumbo, prima base di Baltimora, ha realizzato il primo walk-off home run (il fuoricampo che fa concludere un incontro) della stagione. Sono successe poi molte altre cose, fra inni nazionali, bandieroni statunitensi e il solito entusiasmo che porta con sé ogni primavera l’Opening Day. Molto fotogenico e molto fotografato, come ogni primavera.

Mostra commenti ( )